A VOLTE RITORNANO: LIDIA RUZZON CANDIDATA PD A MILANO

, , 2 Commenti

Lidia Ruzzon, Ex-Assessore al Bilancio di Paderno Dugnano (www.paderno7onair.it)
Correva l’anno 2012, in pieno mandato della neo Giunta di centro-destra, l’allora Assessore al Bilancio, Lidia Ruzzon, si dimetteva dal suo incarico dandone l’annuncio “shock” durante una seduta del Consiglio Comunale (qui il link relativo alla notizia).
Era il periodo in cui il PDL stava implodendo su sè stesso, dallo scandalo Polverini, alla crisi di Berlusconi, in cui tanti ormai cominciavano a non credere più; fra questi, sicuramente anche l’ormai ex-Assessore Ruzzon, che dichiarava di “non riconoscersi più nel partito che rappresentava“.

Per i molti che non conoscessero la storia nella storia, Lidia Ruzzon era una forzista convinta sin dagli albori dell’ascesa berlusconiana nel 1994, più volte eletta come Consigliere Comunale ed ultima vera Coordinatrice cittadina di Forza Italia regolarmente eletta dagli iscritti (questo è il link relativo), subentrando all’epilogo nero della bruciante sconfitta subita da Mauro De Simone nelle amministrative comunali del 2004.
L’apogeo della sua carriera politica culminava in qualità di Assessore al Bilancio in seguito alla brillante vittoria della coalizione di centro-destra guidata da Marco Alparone, ad oggi riconfermato Sindaco di Paderno Dugnano per il secondo mandato consecutivo.

Quindi, l’uscita dalla scena politica, con un accenno come iscritta all’IDV e poi più nulla…sino a pochi giorni fa.

Nel 2016, Lidia Ruzzon torna a far parlare di sé, in qualità di candidata nella lista del PD in appoggio del candidato Sala, nelle amministrative di Milano (qui il link all’articolo del Corriere Milano)
Un caso che sta facendo molto discutere, soprattutto fra le fila di quelli che sono stati, fino a poco tempo prima, suoi avversari politici, oggi alleati.

Ma possiamo ricordare che questo non è il primo caso di un cambio schieramento così repentino fra le fila ex-forziste da parte di suoi iscritti illustri: basti pensare a Maurizio Rimoldi, allora candidato sindaco per Forza Italia nelle amministrative comunali del 1999 e in appoggio successivamente alla lista del PD durante le amministrative comunali nel 2014 (qui il link).

Sia quel che sia, le scelte personali di ognuno vanno prese per ciò che esse rappresentano, senza troppe interpretazioni di sorta; noi siamo ben lieti di poter augurare alla candidata Ruzzon quanto di meglio possibile e siamo felici che sia tornata in campo con rinnovata energia e tanta voglia di fare.

 

2 Risposte

  1. avatar Gianni Rubagotti

    04/23/2016, 09:08 am

    Un uccellino mi ha detto che anche a Paderno un pezzo del centrodestra per il dopo Alparone spera in una convergenza col PD. Insieme per cambiare ha dimostrato di essere inaffidabile: con una mano chiede una lista unitaria e poi agisce sempre da sola, come ha fatto sul testamento biologico e come ha fatto Giuranna nella serata sulle trivelle fatta tenendo fuori il comitato per il Sì e come è successo in tanti altri episodi.
    Chissà che alla fine questo sia il meglio anche per la nostra città.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*