“ALLE GIRAFFE CON CARLOTTA”, IL FILM DEL WEEKEND: LEGO BATMAN

, , Lascia un commento

LEGO BATMAN

Sabato 18/02: 14.20; 16.30; 18.40
Domenica 19/02: 11.40; 14.20; 16.30; 18.40

TRAMA: Batman conduce la sua crociata per proteggere Gotham City dalla minaccia di Joker, mentre il nuovo commissario di polizia Barbara Gordon decide di fare a meno dell’operato del Cavaliere Oscuro. Per salvare la città da una nuova coalizione di forze malvagie, Batman capisce di doversi affrancare dal suo spirito solitario ricorrendo all’aiuto del suo nuovo pupillo, che assume l’identità di Robin per aiutarlo a combattere il crimine.

VOTO: 7/8

COSA CI PIACE: Questo irresistibile spin off Lego dedicato al Cavaliere Oscuro è un capolavoro nel suo essere parodialegobatman_hero_vf5 pura, nel divertirsi sinceramente a giocare sulla costante serietà di Batman, sul suo essere un duro e sul suo essere ben consapevole di esserlo. Una spensierata presa in giro degli eroi e dell’eroismo a fumetti, cioè del cinema di maggiore incasso e più di moda degli ultimi anni. L’autoironia è quindi il principale strumento utilizzato per far ridere lo spettatore: in un’ora e mezza viene ribaltata la mitologia del personaggio, con precise citazioni metacinematografiche degli ormai cult di Batman.

Vengono così estremizzate la misantropia e la paranoia tipiche di Bruce Wayne, doppiato sempre magistralmente da Claudio Santamaria, che aveva già prestato la sua voce a Christian Bale nella trilogia di Nolan. Nella pellicola di Chris McKay ci viene mostrata una versione del Cavaliere Oscuro sempre più disilluso e chiuso in se stesso, che non vuole nemmeno riconoscere l’importanza della figura di Joker come suo “peggior nemico”: è proprio il rapporto quasi amoroso tra i due uno dei punti più fortemente irriverenti del film.

L’immancabile messaggio edificante del film ruota inevitabilmente intorno all’importanza degli affetti e della collaborazione anche per un personaggio indipendente e ombroso come Batman: d’altronde, la metafora dell’unione che fa la forza è tipico proprio dell’assemblaggio dei celebri mattoncini.

lego-jokerCOSA NON CONVINCE: Il precedente The LEGO Movie era un non convenzionale film d’avanguardia mascherato da cinema commerciale: LEGO Batman rientra invece nei canoni di genere, rinunciando apertamente a quello spirito profondamente anticonvenzionale a favore di etichette più semplici, svolgimenti più canonici, temi più noti e prevedibili. Precisato questo, la pellicola è riuscita meravigliosamente come film d’intrattenimento puro.

La scelta di affidare il doppiaggio di Barbara Gordon alla sarda Geppi Cucciari spezza l’incantesimo creato in modo così naturale da Santamaria, un vero peccato.

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*