BOOM! FALLIMENTO LARES. GIUSEPPE MANSOLILLO, SEGRETARIO CISL: “PADERNO E’ PIU’ POVERA”. IL GIALLO DI ASTOLFI: “LA POLITICA HA FAVORITO L’INSEDIAMENTO”

, , 17 Commenti

CONTINUA DOPO IL SALTO

“Le vittime sono il territorio e i lavoratori”. Questo è lo sfogo di Giuseppe Mansolillo, segretario della Fim-Cisl, che ai microfoni di Paderno 7.0 racconta come adesso Paderno sia più povera. A risentire del fallimento della Lares, infatti, non sono solamente le centinaia di lavoratori rimaste senza lavoro, ma anche il nostro territorio. I responsabili non hanno rispettato i patti, continua a ripetere Mansolillo, e di conseguenza questo ha penalizzato la sistemazione di tutta l’area dal punto di vista dei servizi.

Paderno avrà più case, augurandosi poi che si riescano a vendere con l’aria che tira, e sarà complicato. Avrà meno occasioni per guadagnarsi da vivere dignitosamente”

Mansolillo ripercorre poi nella video-intervista la vicenda del fallimento della Lares, facendo emergere una serie di interrogativi che già vi abbiamo enunciato qui, e ancora vi riproponiamo. Perchè la Sima ha venduto la Lares ad Astolfi sopo dopo 24 ore la vincita del bando di acquisto? Perchè l’ex amministrazione comunale e provinciale hanno esaltato Astolfi con la definizione di imprenditore “illuminato“, salvo poi assistere al fallimento dell’azienda (ecco cosa dicevano i giornali all’epoca)? Perchè la giunta Penati ha nominato all’epoca dei fatti Astolfi, non certo esempio di virtuosità ed efficienza, vicepresidente del nuovo polo industriale provinciale, l’Hi Tech di Vimercate?

Mansolillo, dal canto suo, si assume la responsabilità di aver firmato degli accordi con questi soggetti, ovviamente senza avere la men che minima percezione di quello che poi sarebbe successo: la riduzione dei salari richiesta al tavolo delle trattative era stata prospettata come condizione necessaria per il risanamento dell’impresa. E la politica? Che ruolo hanno avuto in quegli anni le precedenti amministrazioni?

“Il ruolo della politica in tutto questo? Ha favorito l’insediamento, la risposta è si”

Nel frattempo non possiamo che esprimere tutta la nostra solidarietà ai lavoratori. Paderno 7 cercherà di fare quanto possibile per chiarire sempre più la situazione con testimonianze e documenti. Senza intaccare, ovviamente, quanto invece spetta alla magistratura andare a verificare.

Se vuoi conoscere le altre notizie di Paderno 7 sul fallimento della Lares, clikka qui oppure sull’omonimo tag in fondo ad ogni articolo correlato —

 

17 Risposte

  1. avatar Rosario F.

    02/14/2011, 05:44 pm

    Ora mi piacerebbe avere delle risposte…che non arriveranno mai, perchè i politici non sbagliano, al massimo, cambiano opinione (come è successo già con la Rho Monza).

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. avatar antonio

    02/15/2011, 05:52 pm

    Ma scusate, Mansolillo non è della Cisl? e la Filca casa non appartiene alla Cisl? E la filca mi pare che sia anch’essa indagata…proprio così! A questo punto ci sarebbe tutta la convenienza a scaricare il fardello addosso a qualcun altro o fare intravedere questa possibilità…La questione si fà complicata…Mi sa che rimango dubbioso e pure un tantino scettico…
    Antonio

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  3. avatar Gino

    02/15/2011, 07:45 pm

    Antonio: prima di scrivere sarebbe meglio informarsi. La Filca non appartiene a nessuna sigla sindacale, ma voi cattocomunisti pur di creare casini, sospetti, dubbi ecc…. scrivete la prima cosa che vi passa per la mente. Lei non è dubbioso o scettico, cerca di mettere dei dubbi con la sua falsa informazione a chi cerca di capire la verità su questo blog.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: -1 (from 3 votes)
  4. avatar Ferdi

    02/16/2011, 02:01 pm

    Siamo stufi che a pagare sono sempre i lavoratori. Questi falsi imprenditori perche non rimangono a casa loro? Da un anno col’altro questo qui ha preso due aziende quando aveva nel suo paesello neanche cinque dipendenti.Non poteva rimanersene li?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. avatar Giuseppe Mansolillo

    02/16/2011, 03:41 pm

    Caro antonio, grazie per la domanda perche’ mi da’ la possibilita’ di fare chiarezza in quanto anche in passato ,non sempre in buona fede, e’ stata accostata alla Cisl la Filca Case che nulla a a che vedere con la Cisl stessa.
    In Cisl esiste la categoria Filca che si occupa dei lavoratori edili, del legno, del cemento.
    Quindi e’ una categoria sindacale e non una impresa di costruzioni.
    Per ulteriori chiarimenti ti inoltro i recapiti della stessa:

    Filca
    Via Benedetto Marcello ,18 Milano
    Tel. 02-29404566
    http://www.filca.cisl.it

    In questo modo puoi verificare la bonta’ di quanto da me sostenuto.
    Spero che tutti coloro che ,in buona fede ,hanno accostato le due cose si ravvedano.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  6. avatar maurizio

    02/16/2011, 03:54 pm

    Ma se la gestione “Castellano” funzionava così bene, perche hanno fatto un bando di concorso per riassegnare la Lares? Non potevano studiare un sistema per continuare un progetto di gestione straordinaria, che avesse previsto, per mantenere i posti di lavoro e gli impegni con i creditori, anche la “modernizzazione” della Lares? A quel punto la vendita delle “eccedenze”, sicuramente sarebbe stata più trasparente, quindi avrebbe avuto un senso maggiore, data anche la supervisione di un garante ministeriale.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  7. avatar Maria

    02/16/2011, 05:22 pm

    Mansolillo, eri tra quelli che hanno rinfilato la Lares ad Astolfi … perchè Botti non voleva assumere tutti i dipendenti …e sapevate che avrebbe smantellato la Lares… Astolfi su promesse fatte da voi tuutti sindacalisti, i politici e assessori vari….la lares doveva avere un portafoglio clienti che dopo pochi mesi non c’erano più, Castellano ha raggiunto il pareggio perchè non aveva nessuno da pagare, se non i dipendenti, aveva congelato le banche, non aveva affitto, Astolfi si è ritrovato con un affitto già pianificato da Castellano, noi della metalli senza di voi saremmo ancora vivi, Astolfi aveva già dato l’acconto per l’area ex Tonolli, nessuno dice però che Astolfi ha fatto per la MP parecchio, facendo anche quello che i soci russi non avevano mai fatto… Ci dimentichiamo che nel 2005 la Metalli stava portando i libri in tribunale, la lares strafallita… 2 aziende decotte!!! a detta di tutte le istituzioni coinvolte… facile parlare!!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  8. avatar antonio

    02/16/2011, 08:05 pm

    Maria,dunque secondo la tua lucida analisi dei fatti, i colpevoli di tutto quanto sono i lavoratori, infatti loro avevano tutta la convenienza a fare fallire la ditta e a ritrovarsi in mezzo ad una strada.Gli inquirenti che stanno indagando e che hanno trovato tutto quel bel giro di mazzette per milioni di euro (alla faccia dei lavoratori che invece si erano decurtati lo stipendio, i fessacchiotti, pur di continuare a lavorare)non hanno capito nulla, infatti seconda la tua logica stringente Astolfi è un santo martire,un benefattore e Castellano e company degli angioletti. Dovevi proprio esserci affezionato all’illuminato, mi domando come mai….

    Antonio

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  9. avatar Richy

    02/17/2011, 06:08 pm

    Caro Antonio, non hai letto bene!!! io ho detto che le cose non sono proprio come appaiono,so che in MP se non fosse arrivato Astolfi insieme ai russi, la vecchia proprietà avrebbe portato i libri in tribunale, (poi noi tutti sappiamo che i russi non hanno mantenuto ciò che era nei patti sottoscritti, non hanno mai mandato il materiale..si sono sempre disinteressati, non hanno voluto l’azienda neanche regalata con tanto di terreno , lo aveva dichiarato il loro portavoce Bordin in provincia già nel 2009…)molti sanno che Astolfi aveva già versato un acconto sull’area ex Tonolli per spostare la MP, poi sindacati , assessori e politici hanno rinfilato la lares ad Astolfi con mille promesse,sul cambio di destinaz. d’uso dell’area, sai da che se ne dica(ne abbiamo lette tante, ma alla fine si vedrà!) l’illuminato imprenditore è incensurato!(sempre la vecchia storia,) altro che prestanomi, basta fare una visura, tutto era intestato a lui e tutto alla luce del sole,
    aveva portato avanti progetti industriali all’avanguardia con l’università francese ed il politecnico di Milano per il RAE, ecco perchè nel distretto HI tech!,(adesso qualcun altro sta
    raccogliendo i suoi frutti e quelli che sarebbero stati i nostri),forse non sai che siamo stati noi a chiedere il fallimento delle aziende, per uno stipendio e una tredicesima non pagata, per ritrovarci come? per seguire i consigli di Mansolillo e Sarti, quest’ultimo poi, in Mp avevamo il suo pupillo Di Benedetto Salvatore resp. RSU, non c’era mai, aveva più del 60% di assenze,( lo chiamavamo “Chi l’ha visto”, in Lares hanno beccato il pupillo di Ravasio ( grande amico di Castellano),l’Ing. Piuri che insieme ad un fornitore Olvema,ha fatto sparire in pochi mesi 150.000 euro ( ma il gioco andava avanti da sempre!! e quelli della lares che durante le ore di lavoro si imboscavano per tornei di bigliardino?!,tutto documentato! le colpe le abbiamo tutti, adesso però è tardi per piangere sul latte versato.Violet,” il pentito” ha fregato tutti e con quello che ha rubato ha costituito la MPA a Cusano Milanino (che non è altro che la Matrics con un nuovo nome…io ce l’ho con Astolfi,per la Lares, per Torciano, altro truffatore,sono fallite sia la Fema che la Rubini, per aver creduto alla politica, ma ce l’ho ancora di più con me stesso e con quelli che come me si sono fatti ingannare da Bordin ( buttato fuori dalla MP in passato)che insieme ai due sindacalisti ci hanno usato per vendette personali o per propaganda….sono sicuro che ne vedremo delle belle, Astolfi se ha sbagliato, pagherà ! ma almeno tra di noi vediamo di non essere ipocriti.
    Carlo

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  10. avatar Richy

    02/17/2011, 06:12 pm

    Cara Maria,
    mi sono permesso di rispondere ad Antonio, so qual’è il tuo pensiero e sono più deluso di te da tutto questo parlare, parlare, parlare…. avevamo un lavoro , io un lavoro l’ho trovato come molti altri, ma di rimpianti ce ne sono tanti…
    Il tempo è galantuomo…..vedremo il mia culpa!!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  11. avatar Antonio

    02/18/2011, 11:10 am

    Forse Richy essendo un lavoratore della Metalli tu conosci che cosa accadeva all’interno della tua azienda, ma non puoi, sulla base di episodi di cui a quanto pare non conosci i dettagli e che riguardano un piccolissimo gruppo di persone, quattro o cinque, giudicare e mettere sullo stesso livello tutti gli altri 125 lavoratori. Per quanto riguarda il sig. Piuri, confermo che vi fu qualcosa di illecito, ma ti sei dimenticato di specificare che egli non faceva parte dei lavoratori “normali” ma era un cosiddetto “quadro”, un dirigente. Per quanto riguarda poi la sua responsabilità per la sottrazione di quella somma che indichi non mi permetto di dare nessun giudizio poichè non conosco i fatti, la direzione non ne fece mai un’annuncio ufficiale e lui lasciò improvvisamente l’azienda.Non so se sia mai stata sporta denuncia contro di lui, se abbiano in qualche modo patteggiato la sua uscita di scena, nessuno ha mai informato e chiarito ufficalmente con i lavoratori di questa vicenda, dunque nessuno sa come sia poi andata a finire. La faccenda del bigliardino, è vero, qualcuno, poche persone, erano state pescate a giocare a bigliardino durante l’orario di lavoro, ma questo non significa per 8 ore , bensì diciamo che avevano prolungato un pò troppo la pausa pranzo. Ad ogni modo, furono prese misure disciplinari nei loro confronti, multe, sospensioni e cambi di mansioni. E stiamo parlando di uno sparuto manipolo di persone, beccate e punite. Gli altri lavoravano, come sempre. Non credo che tu debba e possa permetterti di giudicarli. Per quanto mi riguarda, anche se Il sig. Piuri fosse stato riconosciuto colpevole dell’ammanco, non posso credere che la ditta sia affondata per quella cifra. ti prego in futuro di non strumentalizzare questi due episodi, di cui evidentemente non conosci i dettagli, per gettare fango su lavoratori seri ed onesti che come voi sono trovati in una situazione drammatica, a fare scelte difficili all’unico scopo di continuare a lavorare, anche se poi non è servito a nulla. Come dici tu, aspettiamo e vediamo se il lavoro della magistratura porterà chiarimenti su questa vicenda, individuando colpevoli e responsabilità e nel frattempo smettiamola con questa ridicola e stupida guerra fra poveri.
    antonio

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  12. avatar Gino

    02/18/2011, 11:25 am

    Ve do che al sig. Antonio la verità da fastidio. I lavoratori per fortuna non sono tutti uguali e chi aveva voglia di lavorare ha trovato lavoro, negli anni buoni ora è più difficile visto la crisi. Ad alcuni piaceva dormire e passare per pranzo al presidio a mangiarsi la pizza.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  13. avatar Francesco

    02/18/2011, 06:01 pm

    Come mai uno che si firma Richy finisce il discorso firmandosi Carlo?!? E come mai risponde ad Antonio dicendogli “Caro Antonio, non hai letto bene!!! io ho detto che le cose non sono proprio come appaiono…” se prima il suo nome non compare?
    Ma possibile che c’è sempre “qualcuno” che cerca di celarsi dietro falsi nomi? Magari è affetto dalla sindrome del dottor Jekyll e di Mister Hyde…

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  14. avatar Richy

    02/28/2011, 08:57 pm

    Carlo o Richy , che differenza fa?? In tanti la pensiamo così,
    in Metalli ci conosciamo tutti anche se adesso fa comodo non ricordare, e fa comodo sputare nel piatto dove abbiamo mangiato per lungo tempo… anche quelli che invece di lavorare cazzeggiavano! …

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  15. avatar Carlo

    06/15/2011, 12:25 am

    ma fatevi un mia culpa!!!
    la lares, l’azienda con il fiore all’occhiello ( dei cozzi) è dal 2000 che perde milioni e neanche con il commissariamento poteva essere salvata, ma gli interessi ( prima dei cozzi) sottrazione ( il terreno) appropriazione indebita( hanno usato più di 5 milioni della’azienda) per prendersi il terreno e venderlo un mese prima di chiedere la prodi bis!!! peccato che queste relazioni siano saltate fuori solo ora, altro che pagare per avere sto cesso di azienda, i politici, i sin dacati hanno strapregato astolfi e alla fine ce l’hanno fatta, così grazie a sta zavorra siamo finiti a picco tutti…. Cozzi Luigi ma vai a F………..

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*