CRONACA LOCALE, RIBALTAMENTO IN COMASINA E IL CARREFOUR DI PADERNO PRESO ANCORA DI MIRA

, , Lascia un commento

Copyright foto: Il Notiziario

Forse i ladri hanno ritenuto che il Carrefour non fosse sufficientemente addobbato per la notte di Halloween, decidendo così di decorarlo con una lunga scia di vernice rossa: è ciò che è rimasto del furto compiuto nella notte del 31 Ottobre. I malviventi hanno lanciato due auto in contemporanea contro la vetrata situata verso l’ingresso del Parco Lago Nord e contro l’accesso al centro commerciale situato al primo piano del parcheggio. Una volta all’interno sono state prelevate le casseforti di alcuni punti vendita e un bancomat, che hanno cominciato a sprigionare la vernice rossa ancora visibile all’interno del centro e nel parco. La confusione e i danni sono l’unica cosa rilevante che i ladri hanno provocato: le casseforti prelevate, infatti, sono risultate essere vuote.

Altrettanta sfortuna hanno avuto i ladri che in quelle ore, invece, tentavano un furto con lo stesso metodo al negozio Tigotà sito in Via Erba: auto lanciata a tutta velocità contro la vetrata di ingresso. L’antifurto ha però bloccato il tentativo dei malviventi che sono stati messi in fuga sia dal rumore assordante, sia da una speciale nebbia rilasciata dal sistema stesso per impedire la visuale in caso di furto. I carabinieri hanno già acquisito i video delle telecamere di sorveglianza.

Copyright foto: Il Notiziario

Dopo una notte movimentata, ci si aspetterebbe una mattinata tranquilla: così non è stato per il quartiere di Cassina Amata. Chi si era ritirato tardi dalla nottata di Halloween ha avuto un risveglio un po’ brusco quando, intorno alle 9.40, una Fiat 500 guidata da una donna di 40 anni si è ribaltata in Via Reali all’altezza del civico 33. In soccorso della donna, le cui condizioni sono parse gravi, è arrivato anche da un elicottero del 118. La Polizia Locale ha dovuto chiudere il tratto amatese della Comasina in entrambi i sensi di marcia per consentire le operazioni di soccorso e i rilievi, durati alcune ore.

C’è chi ruba e chi invece gira indisturbato per la Brianza nonostante abbia un’ordinanza restrittiva che gli impedisce di lasciare il comune di residenza: un uomo di 52 anni residente a Cesano Maderno, da cui non sarebbe potuto uscire, è stato sorpreso in giro per Paderno dalla Polizia locale che, dopo aver tentato di fermarlo con un posto di blocco, l’ha inseguito fino ad Affori. Dopo essersi infilato in una strada senza uscita, il cinquantaduenne ha tentato di darsi invano alla fuga a piedi. Si trattava di un volto noto alla Polizia e sulla cui persona pendevano denunce per rapina, spaccio e furto. Nell’auto che ha usato per spostarsi aveva 30 grammi di cocaina, una pistola e più di mille euro in contanti. Arrestato, è stato portato al carcere di San Vittore.

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*