R&P: “DA SEMPRE PER L’INTERRAMENTO?”

, , 15 Commenti

Manifesto Interramento

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO QUESTA CORRISPONDENZA DEL CONSIGLIERE COMUNALE PDL MARIO MOSCONI, RICEVUTA DA PADERNO 7.0.

 

“Le forze politiche da SEMPRE per l’INTERRAMENTO”. Con questo slogan le forze politiche dell’opposizione rivendicano la paternità della richiesta dell’interramento della RHO-MONZA e attaccano il sindaco Marco Alparone colpevole, secondo loro, di essere ambiguo e bugiardo.

Come al solito: polemiche inutili e poco costruttive !

Il problema della Rho-Monza non nasce adesso, ma nasce qualche anno fa. Improvvisamente ci si accorge che nel progetto presentato non è previsto l’interramento ?!? Chi ha governato la città fino a giugno 2009, (guarda caso le forze politiche firmatarie del manifesto) non mi sembra si sia speso con fermezza, senza se e senza ma come dicono, per l’interramento.

Hanno sottovalutato il problema ? Forse.  O più semplicemente non hanno voluto creare problemi in Provincia, all’epoca governata dalla giunta Penati ? Probabile.

Chi quindi è stato bugiardo e ambiguo ? Sicuramente non l’attuale Sindaco! Anzi, personalmente ringrazio Marco Alparone per quello che ha fatto e sta facendo, senza ambiguità, perché non ha mai nascosto le difficoltà a cui dovremo far fronte.

Se si fosse partiti con fermezza anni fa a richiedere l’interramento, senza se e senza ma, oggi non saremmo qui a discutere.

I cittadini che oggi contestano il sindaco Marco Alparone sul problema della Rho-Monza aprano gli occhi e chiedano il perché dell’attuale situazione ai nostri vecchi amministratori !

Basta demagogia e falsità. Facciano MEA CULPA.

 

RINGRAZIAMO PER LA CONSIDERAZIONE. CHIUNQUE VOGLIA SCRIVERCI LO PUO’ FARE AL NOSTRO INDIRIZZO, CHE PRESTO SARA’ VISIBILE NELLA PAGINA INFO DELL’ASSOCIAZIONE.

 

15 Risposte

  1. avatar lulu

    12/04/2009, 05:25 pm

    il manifesto si commenta da solo, certamente non è il nostro sindaco Marco Alparone a dire bugie, Vorrei fare un piccolo sunto del grosso problema della RHO-MONZA.
    in primis i costruttori e gli immobiliaristi di Paderno Dugnano rimpiangono i sindaci Casati e Massetti, nonchè la vecchia giunta (onde evitare che dicono che non centrano con i precedenti, dico subito che hanno cambiato sedia ma erano sempre gli stessi, tranne Casati che si è seduto in provincia, guardacaso proprio la stessa giunta che ha approvato la RHO-MONZA, discutendo solo di galleria fonica) e in particolar modo dei verdi Padernesi, l’assessore all’edilizia era proprio un verde.
    la lunga storia della RHO-MONZA ha inizio nel febbraio 2007, il sindaco Massetti ha tenuto fino a novembre 2008 il progetto presentatogli dalla provincia (Pennati e il vostro ex sindaco Casati), non informando ne i quartieri e neanche l’opposizione, il tutto tirato fuori i primi del 2009 su scoperta di alcuni cittadini e da alcuni esponenti dell’opposizione.
    Chiedo agli ex sindaci Casati e Massetti perchè non avete definito VOI il problema dell’interamento?
    eravate VOI a governare nelle passate amministrazioni comunali “Massetti” provincia “Pennati-Casati”
    come mai Massetti e Casati dal giorno dopo e appena dopo cinque mesi di amministrazione Alperone e Podesta tutti i gorni parlano di interramento ?
    Chiedo a Marco Alparone di rendere publico tutta la documentazione inerente la RHO-MONZA, come già ha fatto in un consiglio comunale.
    passiamo ai moralisti che si definiscono tutori dell’ambiente e della salute altrui, gli ex sindaci Casati e Massetti, le rispettive giunte formate da verdi ambientalisti, i partiti dell’attuale opposizione e i partiti cancellati sia nel consiglio comune che in ambito nazionale, dove erano quando hanno concesso i permessi per edificare l’attuale centro Mornati o centro pediatrico attacato alla supperstrada e le due palazzine attacate all’area di rispetto?
    penso che bastino questi piccoli appunti per smascherare e individuare chi è bugiardo.
    Sindaco Alparone metta a disposizionme dei cittadini tutta la documentazione per smascherare questi signori che chiamano lei con il loro giusto appellativo BUGIARDO.
    SINDACO ALPARONE PROSEGUA PER LA SUA STRADA NELL’AMMINISTRARE PADERNO, COME HANNO SCELTO GLI ELETTORI DANDO LA LORO FIDUCIA E SARA’ GIUDICATO SOLO AL TERMINE DEL MANDATO SICURAMENTE IN MODO POSITIVO, ANNULLANDO ULTERIORMENTE I BUGIARDI DELL’INFORMAZIONE E PRIVI DI IDEE, LE UNICHE CHE RIESCONO A PRODURRE SONO CALUNNIE SULLE PERSONE PER BENE.

    Gianluca F.

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. avatar Francesco Rienzo

    12/04/2009, 09:05 pm

    Io non conosco dettagliatamente la lunga storia della Rho-Monza. Ma posso ammettere che qualche dubbio sorge anche a me sull’apposizione di questi manifesti, a soli 5 mesi dall’insediamento della nuova giunta e a fronte di diversi anni di un simile problema. E, se devo essere sincero, questo vale anche per i lavoratori della Lares e della Metalli. Cioè, questo problema non c’era anche prima? Allora, se così è, non converrebbe non fare tanto clamore? Non so…

    VN:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. avatar lulu

    12/05/2009, 06:02 pm

    sono lulu
    non ho scritto il primo commento, comunque condivido in parte.
    i lavoratori Metalli Preziosi sono una cosa, lares è un altra cosa, preciso la laris trascina la crisi aziendale dal lontano 2000, senza nesun progetto aziendale, l’unica cosa che passava sempre era la cassa integrazione, non ho mai visto grosse lotte per il posto di lavoro, ho avuto la senzazione che si erano addagiati e nel frattempo si arrivava all’età pensionabile (a mio avviso troppo comodo).

    mentre per i lavoratori Metalli, il calvario è iniziato solo nel novembre 2008 e le loro lotte hanno subito avute le caratteristiche di vuol difendere il posto di lavoro, con delle ottime iniziative a mio giudizio buone, vedi la salita sulla torre, serate di agregazione, serate con spettacoli -balli, da come ho sentito producendo degli oggetti dandole per una offerta. A tutto questo cosa hanno fatto i lavoratori della Lares? si sono accodati tanto per tirare avanti, dimostrando solo l’interesse sopra citati.
    con questa strategia, da quello che ho letto forse i lavoratori Metalli riusciranno ad avere una fabbrica con i nuovi acquirenti, i lavoratori Lares pensano di accodarsi?

    lulu

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  4. avatar Gianluca F.

    12/05/2009, 06:11 pm

    ho scritto per errore il tuo nome

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. avatar Francesco Rienzo

    12/06/2009, 12:37 pm

    La notizia è che per la Metalli i russi hanno finalmente fatto una proposta concreta, depositando una fideiussione bancaria. Tra l’altro ci sono state in questi giorni e ci saranno ancora delle feste di solidarietà per Natale. Speriamo bene.

    VN:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  6. avatar Pierpaolo

    12/06/2009, 02:24 pm

    tra le notizie di solidarietà una ignobile, il 19 dicembre ci sono anche le escort per la solidarietà al centro toti, mi sembra fuori luogo portare certe persone a fare solidarietà, ho percaso si vuol fare anche politica?, inoltre queste escort devono essere chiamate con il proprio nome P…..a, ed è di cattivo gusto farlo sotto le feste di Natale , dove la solidarietà e il clima natalizio dovevano tener fuori certi personaggi, il sindaco non dovrebbe concedere il centro Toti per certe iniziative, altrimenti si può chiedere Villa Gargantini per fare scambio di coppie.
    Pier

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  7. avatar Francesco Rienzo

    12/06/2009, 06:02 pm

    Pierpaolo concordo con te pienamente. Certi personaggi squallidi, che sfruttano certe situazioni indecenti costruite ad arte per farsi pubblicità, non si possono nemmeno nominare. Ovviamente però il sindaco non può mettere il divieto d’accesso alla D’Addario, e nemmeno vietare ad una associazione benefica di fare delle iniziative, anche perchè si tratta della Nazionale Italiana Solidale. Altrimenti saremmo in pieno regime!

    VN:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  8. avatar Massimo

    12/06/2009, 07:28 pm

    x Gianluca F.
    Non c’è bisogno di scomodare il sindaco. Tutti i documenti ufficiali e tutte le rassegne stampa, oltre ai risultati di interessanti studi sono disponibili liberamente sul sito del Comitato per l’Interramento della Rho-Monza.
    Spero di esserti stato utile

    P.S. Per i Gestori del sito. Benvenuti sulla scena :-D

    Massimo Negrisoli

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  9. avatar Francesco Rienzo

    12/06/2009, 07:53 pm

    @ Massimo: ti ringrazio per il benvenuto. Speriamo di fare, tutti noi dell’associazione che a breve ci costituiremo ufficialmente, di fare un buon lavoro.

    Un saluto!

    VN:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  10. avatar Michele Crapuzzo

    12/07/2009, 03:00 pm

    Il progetto della Rho Monza se non affrontato con decisione sarà una sciagura per il nostro territorio. Questo è quello che personalmente ho sostenuto all’interno della maggioranza di centro sinistra. Da due anni, ovvero dal momento in cui la Provincia ha illustrato il progetto alla Giunta, insieme al mio partito, i Verdi, abbiamo fatto di tutto per coinvolgere tutta la città su questo problema. Per due anni sono stati fatti volantini, manifesti assemblee, raccolta di firme, ma per il centro destra questo problema non è esistito, a partire dal mese di giugno con atteggiamento polemico e da propaganda elettorale il nuovo sindaco e la maggioranza di centro destra si dichiarano per l’interramento (il programma del sindaco parla di parziale interramento) e accusano gli altri di immobilità. Quando sono in gioco gli interessi comuni di una città dovrebbe essere buona cosa impegnarsi se si è al governo o se si è all’opposizione. Ma dov’erano questi signori fino al 6 giugno? Cosa hanno fatto? Perchè non hanno fatto pressioni sugli assessori regionali, che sono della loro stessa parte politica o sui loro ministri, per trovare le risorse necessarie all’interramento? Perché per sei mesi hanno messo nel cassetto il protocollo d’intesa con la Provincia che prevede il tavolo tecnico per ridiscutere il progetto?
    Il protocollo è il frutto ed il risultato dell’impegno della passata amministrazione che non ha mai accettato il progetto. Il Sindaco sta cercando di neutralizzare le azioni del comitato per l’interramento (si arriva persino a togliere gli striscioni per l’interramento dalle strade), invece di valorizzarle come forma di partecipazione. Sta cercando di crearsi l’alibi ad un eventuale suo fallimento, per dire che non è colpa sua. Questo è un atteggiamento irresponsabile, se non ci sarà la mobilitazione di tutti subiremo la nuova autostrada e sarà una sconfitta per tutti, a poco servirà avere un colpevole.
    Michele Crapuzzo
    (assessore nella passata amministrazione di centro sinistra)

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  11. avatar Ernesto

    12/07/2009, 03:18 pm

    Invio una lettera pubblicata nel mese di settembre su “Padernoforum”, citando fatti, scelte e non parole.

    Rho-Monza: chi vuole l’interramento?

    Periodicamente, in merito alla Rho-Monza, salta fuori dove era la precedente Amministrazione, vorrei provare a fare un po’ di chiarezza riportando atti e scelta della precedente Giunta Comunale:

    1)Delibera di Giunta N° 113 del 5/6/2008 su infrastrutture e Nord Milano.
    Tralasciando gran parte del documento (si dovrebbe leggere nel sito del comune)riporto solo il punto “f” che dice:”Una contrarietà all’attuale proposta di affiancamento della Rho-Monza in aderenza all’attuale tracciato della Mi-Meda. Dato che le motivazioni della mancanza di risorse non sembrano una risposta accettabile visto che si sono trovate risorse per gallerie in piena campagna e non si prende in considerazione l’attraversamento di una parte importante di Paderno Dugnano”.
    2) Verbale incontro del 20/6/2008 con Provincia,Regione, Serravalle e comuni interessati.”Il comune di Paderno Dugnano condivide la necessità di dover al più presto quest’opera, ma non approva la parte in affiancamento”rinviando al documento sulle infrastrutture le motivazioni.
    3)Informativa di Giunta del 13/11/2008 con posizione da portare alla conferenza di servizio del 20/11/2008 tenutasi presso la Regione Lombardia, al punto 11:”Per quanto attiene l’affiancamento della Tangenziale Nord alla Mi-Meda lungo la via Dalla Chiesa, si ribadisce che NON SI CONDIVIDE la soluzione prospettata in quanto per questa Amministrazione la soluzione ottimale rimane l’interramento”.
    3)Nella delibera di Giunta N° 4 del 8/1/2009 in merito al progetto preliminare “Viabilità di adduzione al sistema autostradale esistente A8-A52 Rho-Monza- Espressione parere”, si afferma :”Ritenuto pertanto, alla luce delle risultanza della pre-conferenza di servizi del 20/11/2008 di confermare quanto già approvato con deliberazione G.C. N° 113/08 e di mantenere il proprio parere non favorevole; infine si dice di convocare entro il mese di gennaio 2009 un’assemblea pubblica.”
    Infine in diverse occasioni sui giornali locali e sul “Giorno” sono apparse posizioni chiare ed inequivocabili della Giunta e mie personali al riguardo.
    Quindi la precedente Amministrazione Comunale non ha scoperto alla vigilia delle elezioni una sua posizione, ha seguito un percorso lineare e si è sempre dichiarata contraria all’ipotesi di affiancamento della Rho-Monza, rivendicando l’interramento come soluzione, chiamando i cittadini al confronto in presenza di un progetto preliminare non condiviso e chiedendo a tal punto un pronunciamento per condurre insieme una battaglia a difesa del nostro territorio. Per coerenza voglio sottolineare che tutta la documentazione a disposizione era stata data al Comitato nascente che proprio su quegli elementi ha deciso di strutturarsi per condurre, a fianco dell’Amministrazione Comunale, una battaglia in piena autonomia per l’interramento. I partiti allora all’opposizione non hanno mai chiesto documentazioni ne fatto proposte al riguardo, si sono limitati ad approvare un OdG (presentato dai partiti della maggioranza) per l’interramento, quindi se c’era qualcuno che “dormiva” non era certo il Sindaco o la Giunta.
    Ora credo che il problema non possa ridursi a chi ha fatto di più o di meno, il percorso della vecchia maggioranza è stato quello spiegato prima, ed era volto a rivendicare l’interramento, strada sulla quale continueremo a muoverci e ad assumere iniziative o sostenere chiunque la pensi allo stesso modo. Se l’attuale maggioranza ed il Sindaco concordano con noi, rimane una semplice scelta da fare: continuare a sostenere a tutti i tavoli l’esigenza dell’interramento e della prevalenza della salute dei cittadini sui costi dell’opera. La discussione sull’OdG presentato da Mauro Anelli al prossimo Consiglio Comunale può diventare un utile banco di prova per tutti.
    Ernesto Cairoli
    Assessore ai Lavori Pubblici nella precedente Amministrazione

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  12. avatar Gianluca F.

    12/07/2009, 09:18 pm

    aspettavo con ansia l’ex assessore all’edilizia (verdi) che ha fatto cementificare più lui che tutti messi assieme gli assessori delle passate amministrazionii costruttori ti rimpiangono.

    ex assessore ai lavori pubblici, perchè non avete risolto il problema Voi, non avevate nessuno del centro destra a dar fastidio, visto che il presidente della provincia era Pennati (PD), il sindaco Massetti (PD), l’assessore provinciale Casati (PD), l’assessore comunale Ernesto Cairoli (rifondazione comunista) e tutta la giunta di centro sinistra, chi vi ha impedito di risolvere e approvare l’interramento, visto che adesso siete tutti d’accordo?
    e solo demagogia quello che fate, certamente che Alparone sè Voi continuate in questo modo, nelle prossime elezioni amministrative non fara la campagna elettorale tanto non serve vi anienterà di nuovo.

    Per Massimo dell’interramento, la richiesta di documentazioni non serve quella della rasegna stampa, ma chiedevo di rendere pubblica la documentazione ufficiale e smascherare gli ipocreti e i menzonierio della politica, conosco il problema della RHO-MONZA, passa affianco a casa mia e certamente che vorei l’interrameno, ma mi chiedo e solo questione di soldi o problemi di fattibilità?

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  13. avatar Massimo

    12/07/2009, 10:36 pm

    Gianluca, Gianluca, il solito vizio, non leggi. Sul sito http://www.padernesi.com non c’è solo la rassegna stampa, ci sono tutti i documenti ufficiali di Comune, Provincia e Serravalle raccolti con parecchia fatica dai partecipanti il Comitato che ti ricordo, giusto per prevenire il tuo successivo intervento, non è ne di destra, ne di sinistra ne di centro, è dei cittadini per i cittadini. Non c’entra la storia degli ipocriti e menzonieri della politica, questa è propaganda. Anche io abito vicino alla Rho-Monza e sinceramente non mi interessa niente altro che l’interramento. Se sarà Alparone gli faccio un monumento, se saranno i verdi, i rossi i grigi farò lo stesso. La giunta precedente (esclusi i verdi) si è mossa in ritardo mentre Alparone cincischia. Comitato si comitato no, interramento parziale, assemblea pubblica dopo l’apertura del tavolo tecnico e poi più nulla. Si chiarisca le idee una volta per tutte e lui per primo, con documenti ufficiali o meno, aggiorni la cittadinanza che glielo chiede. Un’ultima informazione. Ovviamente se alla fine si tratta di un problema di fattibilità o meno dovrà deciderlo il Tavolo tecnico. Al momento sono state individuate addirittura delle migliorie rispetto a uno studio precedente fatto da Serravalle. Quindi, al momento parrebbe solo ed esclusivamente una questione di soldi. Certo è che se chi di dovere non si premura di rispondere alla cittadinanza rendendola partecipe e aggiornata sui risultati possiamo stare qui a discutere di massimi sistemi fino a domani. Dammi retta, fatti un giro sul sito del Comitato e studiati i documenti.

    Ciao
    Massimo Negrisoli

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  14. avatar Ernesto

    12/07/2009, 11:20 pm

    Riporto per evidenziare quale coerenza e correttezza si può pretendere da chi dice (Gianluca F.)di essesi firmato lulu per sbaglio.
    Ernesto
    sono lulu
    non ho scritto il primo commento, comunque condivido in parte.
    i lavoratori Metalli Preziosi sono una cosa, lares è un altra cosa, preciso la laris trascina la crisi aziendale dal lontano 2000, senza nesun progetto aziendale, l’unica cosa che passava sempre era la cassa integrazione, non ho mai visto grosse lotte per il posto di lavoro, ho avuto la senzazione che si erano addagiati e nel frattempo si arrivava all’età pensionabile (a mio avviso troppo comodo).

    mentre per i lavoratori Metalli, il calvario è iniziato solo nel novembre 2008 e le loro lotte hanno subito avute le caratteristiche di vuol difendere il posto di lavoro, con delle ottime iniziative a mio giudizio buone, vedi la salita sulla torre, serate di agregazione, serate con spettacoli -balli, da come ho sentito producendo degli oggetti dandole per una offerta. A tutto questo cosa hanno fatto i lavoratori della Lares? si sono accodati tanto per tirare avanti, dimostrando solo l’interesse sopra citati.
    con questa strategia, da quello che ho letto forse i lavoratori Metalli riusciranno ad avere una fabbrica con i nuovi acquirenti, i lavoratori Lares pensano di accodarsi?

    lulu

    Gianluca F.:
    5 dicembre 2009 alle 18:11
    ho scritto per errore il tuo nome

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  15. avatar Gianluca F.

    12/08/2009, 06:00 pm

    Ernesto c’è poco da fare lo spiritoso, almeno prima di scrivere cerca di capire come funziona il blog.
    visto che non riesci te lo spiego io, sul compiuter dove scrivo qualcuno in casa si chiama luigia e noi la chiamiamo lulu, ha scrito un commento, quindi resta memorizzato sul compiuter il nome lulu, io ho firmato Gianluca dimenticando di modificare il nome memorizzato con il mio, e-mail inviato è quello di Gianluca F.
    daltronde ho fatto tutto ciò per farti parlare, chi mi conosce sà chi sono.

    Gianluca F.

    VA:R_U [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*