DOMANI PAPA FRANCESCO FA TAPPA A MILANO, NEL POMERIGGIO MESSA AL PARCO DI MONZA

, , Lascia un commento

papa-francescoUn momento importante per i fedeli ambrosiani: domani Papa Francesco fa tappa a Milano. È la prima volta, da quando è stato eletto, che il Santo Padre si reca nel capoluogo lombardo. L’ultima volta di un Papa a Milano è stata nel 2012 con Benedetto XVI, in occasione della Giornata Mondiale della Famiglia.
La visita pastorale, sarà l’occasione di ascoltare dal vivo le sue parole, anche se per prendere alla messa del pomeriggio al Parco di Monza, è necessario essere muniti di un pass apposito per ovvie ragioni di sicurezza.

Il Pontefice arriverà alle 8 a Linate e la prima tappa sarà alle 8.30 alle Case Bianche di via Salomone-via Zama, nella parrocchia di San Galdino, dove visiterà due famiglie. Alle 9, sul piazzale, rivolgerà un breve saluto e incontrerà i rappresentanti delle famiglie residenti e di famiglie rom, islamiche, immigrate.
Poi lo spostamento verso il Duomo alle 10 per incontrare i sacerdoti l’Arcivescovo Scola. Alle 11 saluterà i fedeli radunati in piazza Duomo, dove reciterà l’Angelus.
Quindi, il trasferimento al carcere di San Vittore, dove incontrerà i detenuti, con alcuni dei quali si fermerà anche a pranzo.
Alle 13.45 Papa Francesco lascerà San Vittore e si trasferirà al Parco di Monza, dove, nell’area dell’ex ippodromo, attraverserà i vari reparti in cui è suddivisa l’area, salutando i fedeli. Alle 15 avrà inizio la concelebrazione eucaristica.

Alle 16.30 il trasferimento per l’ultima tappa allo Stadio Meazza a dove, alle 17.30, incontrerà i ragazzi cresimati, i genitori, i padrini e le madrine, rispondendo ad alcune domande di un cresimato, di un genitore e di un catechista. Alle 18 Papa Francesco lascerà lo stadio e raggiungerà l’aeroporto di Milano-Linate, dove alle 18.30 è previsto il congedo.

Ci sarà qualche disagio alla circolazione, tra blocchi del traffico, divieti di sosta e metropolitane chiuse. Per l’evento è previsto il dispiegamento di 1600 agenti, per garantire la sicurezza di tutti e bloccare l’accesso alle strade in cui è previsto il passaggio del Santo Padre.

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*