GIORNATA DELLA MEMORIA 2016, LE INIZIATIVE COMUNALI E LE PROIEZIONI DI AREA METROPOLIS 2.0 E LE GIRAFFE

, , Lascia un commento

Giornata della Memoria 2016Mercoledì 27 Gennaio si ricorderà, come di consueto, il Giorno della Memoria. Anche per questo 71° anniversario, il Comune di Paderno Dugnano ha organizzato una serie di iniziative in collaborazione con ANPI, ARCI, ACLI, SPI CGIL e Circolo “La Meridiana”.

La giornata avrà inizio dalle ore 9, con il presidio dell’ANPI presso il Parco della Memoria di Via Sibelius a Calderara. Dalle ore 9.30 inizierà, da Via Italia a Incirano, il corteo degli studenti delle Scuole Allende e Croci, accompagnati dalla Banda Santa Cecilia. Alle ore 10 verranno deposte le corone alla presenza degli stessi studenti e delle autorità. Dalle ore 10.30, presso il circolo ARCI di Calderara, invece, verrà proiettato il video “Un viaggio per non dimenticare…” a cura dei professori Lombardo e Buraschi. A conclusione di ciò, ci saranno i discorsi commemorativi delle autorità.

Al fianco delle iniziative istituzionali, si inseriscono poi quelle culturali, in particolare di stampo cinematografico.

Sarà infatti proiettato, alle ore 21 presso l’Area Metropolis 2.0, il film “Una volta nella vita”, del regista francese Marie-Castille Mention-Schaar: ispirato a una storia vera, il film affronta il tema della “Didattica della shoah” nelle scuole, seguendo le esperienze del liceo Léon Blum di Créteil, nella banlieue sud-est di Parigi, dove gli adolescenti impareranno ad affrontare la vita mettendo alla prova i propri limiti. Spiegare a una classe di adolescenti francesi la più grande tragedia della Storia non è un’impresa semplice, cercare di stimolarli invitandoli a farsi testimoni, attraverso un percorso di rivisitazione della memoria, di ciò che accadde nei campi di concentramento è la sfida che la coraggiosa insegnante di storia e geografia Anne Gueguen raccoglie.

Il multisala Le Giraffe, invece, proietterà il film “The Eichmann Show” di P. A. Williams, in cui viene narrata la trasmissione televisiva del processo ad Adolf Eichmann, uno dei principali responsabili dell’Olocausto. Definito il “processo del secolo”, venne mandato in onda in 37 Paesi e per la prima volta l’orrore dei campi di sterminio venne raccontato in diretta dalle vittime. La messa in onda di quel processo rappresenta il primo evento televisivo globale e il film racconta la straordinaria storia del team di produzione che dovette superare ostacoli di ogni tipo per poter catturare la testimonianza di uno dei più noti criminali nazisti.

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*