IL SEMAFORO DELLA COMASINA NEL MIRINO DEGLI AUTOMOBILISTI

, , Lascia un commento

semaforo_rosso

Nei mesi scorsi, con l’obiettivo di ridurre di ridurre l’elevata velocità dei veicoli e prevenire gli incidenti, sono stati installati dei semafori ”intelligenti” lungo la Via Comasina. Per ”intelligenti” si intende che sono dotati di un rilevatore in grado di produrre una documentazione fotografica e un filmato in caso si passi con il rosso. In caso di infrazione la sanzione è di 163 euro per l’orario diurno e 217 euro per l’orario notturno, a cui si aggiunge la detrazione di 6 punti dalla patente di guida.

Di questi semafori però, uno è stato particolarmente preso di mira ed è quello posto all’incrocio con Via Sauro. Negli ultimi giorni sono scattate multe a raffica, contestate da diversi automobilisti accusando l’impianto di essere un sistema per fare cassa in Comune. Alcuni denunciano il fatto che la multa viene data a chi si ferma a pochi centimetri sopra le strisce dello stop con il rilevatore del semaforo segna lo stesso l’avvenuta infrazione, nonostante il veicolo non sia passato con il rosso.

Il caso ha attirato anche Capitan Ventosa di Striscia la Notizia che si è recato la settimana scorsa al comando della Polizia Locale padernese, dopo la segnalazione di un automobilista sanzionato nel punto in questione, ma dati alla mano, è stato appurato che il semaforo era scattato da 17 secondi, quindi la multa era valida.

A questo punto, occorre fare chiarezza sull’effettivo funzionamento dei semafori, e dei suoi rilevatori, anche se dal Comune fanno sapere che l’impianto è in regola e non si tratta di un tentativo di fare cassa.

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*