LA TESTA NEL PAIOLO, LE RICETTE: “INSALATA AUTUNNALE”. COS’È L’ACIDO FOLICO?

, , Lascia un commento

LogoNero2-nuovoBuongiorno, cari lettori. Dal titolo forse avrete storto un po’ il naso: non so voi, ma a me la parola insalata fa pensare prettamente a un piatto estivo, non la associo certo a queste prime giornate di Novembre. Eppure vi posso garantire che la ricetta che vi propongo oggi, che più che ricetta definirei proprio un’idea, dato che non c’è nemmeno da accendere i fornelli, è adatta alla stagione fredda, sia per i colori che per gli ingredienti che ho deciso di utilizzare. Questa insalata è in tutto e per tutto un piatto unico, magari potete prepararla per portarvela al lavoro quando avete poco tempo per cucinare.

La base da cui sono partita è lo spinacino fresco, dal colore verde brillante e molto succulento da assaporare a crudo; gli spinaci sono ricchi di acido folico, che è l’unica forma di folati che può essere assorbita dall’organismo umano e che è essenziale per molti processi che riguardano il nostro DNA, permettendone quindi una corretta sintesi e duplicazione. Nulla di strano, quindi, quando sentiamo dire che le donne in gravidanza devono assicurarsi una certa dose quotidiana di acido folico, la cui carenza potrebbe comportare gravi danni nello sviluppo del feto, proprio perché la duplicazione cellulare (che comprende anche la duplicazione del materiale genetico) ne risentirebbe in negativo. Terminata la postilla scientifica, torniamo a parlare di questa insalata: alla verdura ho aggiunto della frutta secca, in particolari delle noci, anch’esse ricche di proprietà benefiche, e un frutto tipicamente autunnale, ossia la pera, che contribuisce ad aumentare il contenuto di fibre, di vitamine e di sali minerali di questo piatto. Per dare un tocco più gustoso, ho aggiunto del Quartirolo lombardo che è pur sempre un formaggio ma non eccessivamente grasso. Il tocco in più l’ho dato aggiungendo qualche filetto di pomodoro secco sott’olio e dello yogurt greco. Provate e fatemi sapere cosa ne pensate!

Ingredienti (tutti senza la quantità indicata)

spinacino fresco
gherigli di noce
Quartirolo Lombardo
pere
pomodori sott’olio
yogurt greco
olio EVO

Esecuzione

11885017_516277501882214_1584489698461075428_oSe volete rendere il piatto anche bello da presentare, iniziate con il rivestire il piatto di portata con lo spinacino fresco e aggiungete poi via via gli altri ingredienti, lasciando interi i gherigli di noce, affettando le pere e tagliando il Quartirolo a cubetti.

Per quanto riguarda lo yogurt, io suggerisco di aggiungervi un paio di cucchiai di olio EVO, mescolare e lasciare in frigo per una mezz’oretta; a piacere, potete anche aggiungere qualche goccia di succo di limone. Al momento di servire, aggiungetene qualche cucchiaino al piatto in modo che poi ogni commensale potrà amalgamarlo nel proprio piatto.

I pomodori secchi, invece, vanno dapprima sgocciolati dall’olio in eccesso e poi tagliati a striscioline.

— Se vuoi conoscere tutte le altre ricette de “La testa nel paiolo” e scoprire cosa ti consiglia Irene, clicca qui oppure vai nella stessa categoria nella barra destra del blog —

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*