MACIACHINI – NOVATE MILANESE IN BICICLETTA? È POSSIBILE GRAZIE ALLA NUOVA PISTA CICLABILE MODELLO

, , Lascia un commento

Ciclabile Maciachini Novate

Copyright foto: Corriere della Sera e Ciclobby

Abbiamo letto il progetto e ci è piaciuta subito moltissimo: sto parlando della pista ciclabile che collega Milano a Novate Milanese, considerata ciclabile modello per l’usabilità e la sicurezza nel percorrerla.

Secondo Ciclobby, associazione ciclofila per la promozione della mobilità sostenibile e l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto, si tratterebbe della prima vera infrastruttura ciclabile della Città Metropolitana: l’intento è infatti quella di unire Milano, con l’attuale partenza da Piazzale Maciachini, al vicino Comune di Novate Milanese, contando su un innesto di reti ciclabili “terze” che permetterebbero anche il passaggio per i quartieri come Niguarda, Bruzzano, Affori, Comasina, una connessione con il Parco Nord e, di conseguenza, tutti i comuni limitrofi come Bresso, Cinisello Balsamo e Cusano Milanino. Il tutto tenendo conto anche dei nuovi assetti riguardanti i trasporti pubblici: la ciclabile, infatti, permette il raggiungimento della fermata ferroviaria e metropolitana di Affori FN, divenuta in questi ultimi anni uno snodo importante per il traffico ferroviario proveniente da buona parte del Nord Milano, oltre che di tutte le fermate di autobus disseminate nelle varie zone appena citate.

Sei chilometri che Ciclobby sottolinea essere assolutamente sicuri: non solo per la linearità del percorso, che non prevede pendenze e ombreggiata, ma anche per le barriere verdi che separano completamente la pista dalle automobili e dai pedoni, oltre a essere interamente coperta da un sistema di illuminazione moderno e a basso impatto ambientale.

Il tracciato della pista, come ha specificato l’assessore alla mobilità del Comune di Milano Pierfrancesco Maran, esisteva già, ma era molto frastagliato, oltre che afflitto da interruzioni di vario tipo, a partire dal dissesto del manto stradale. Si è quindi intervenuti innanzitutto con la messa in sicurezza di quanto esistente, inserendo poi i tratti mancanti.

Una volta arrivati nel Comune di Novate Milanese si è accolti da un terminal dove si ha la possibilità di lasciare la propria bicicletta in una velostazione.

Il progetto, promosso a pieni voti dai ciclisti che già cominciano a utilizzarla, è stato predisposto per un eventuale allungamento: a Nord verso il Parco delle Groane, utilizzando il tracciato ciclabile esistente all’interno del Comune di Novate, a Sud con un tracciato di altri cinque chilometri all’interno della città di Milano che dovrebbe raggiungere zone di interesse come Sempione, Duomo, Cadorna e Pagano.

Ovviamente noi auspichiamo che il progetto possa coinvolgere in qualche modo anche Paderno Dugnano, che con i suoi percorsi ciclabili potrebbe permettere la connessione di ulteriori aree come il Parco Grugnotorto Villoresi, oltre che la possibilità di raggiungere le zone attraversate dalle metrotranvie trovando ancora una volta validi motivazioni per l’ammodernamento di queste strutture.

Per concludere, vi lasciamo il link del video in cui Ciclobby e Corriere della Sera effettuano un test di percorrenza della pista ciclabile, con tanto di impressioni e suggerimenti per renderla ancora più a misura di cittadino metropolitano.

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*