‘NDRANGHETA NEL NORD MILANO, FIRMATO IL PROTOCOLLO TRA COMUNI ALLA PRESENZA DEL MINISTRO MARONI. ALPARONE: “EDUCHIAMO I GIOVANI ALLA LEGALITA’”

, , Lascia un commento

Centro Falcone e Borsellino 31 ottobre 09, i boss coprono le finestre (www.paderno7onair.it)Il Sindaco Alparone con le altre Amministrazioni comunali del milanese ha firmato giovedì il protocollo antimafia per il contrasto alla criminalità organizzata sui nostri territori. Già vi avevamo annunciato l’accordo qualche mese fa, dopo l’intesa dei Comuni di Paderno Dugnano, Bollate e Senago. Arrivano a distanza le sue dichiarazioni di soddisfazione e di intento nel rafforzamento di un’educazione antimafia nella nostra città. Il tutto arriva dopo il noto summit di ‘ndrangheta nel Centro Falcone e Borsellino di Paderno Dugnano nell’ottobre 2009 (qui tutte le info).

COMUNICATO STAMPA

Alparone: “Un protocollo contro le mafie e per l’educazione alla legalità”

Paderno Dugnano (20 ottobre 2011). “Le istituzioni hanno il dovere di vigilare il territorio e noi amministratori dobbiamo sentirci sentinelle attente a tutto ciò che accade nelle nostre comunità. Questo protocollo serve a mettere in rete tra Comuni e Prefettura non solo informazioni ma anche progetti da condividere contro fenomeni che tentano di contaminare il nostro tessuto sociale. Per questo ho voluto che nel documento fosse inserito un articolo specifico riferito all’educazione della legalità: partiamo dai più giovani per rafforzare una cultura antimafia di cui tutti dobbiamo farci testimonianza attiva”.

E’ la riflessione del Sindaco Marco Alparone che ieri, presso la Prefettura di Milano e alla presenza del Ministro degli Interni Roberto Maroni, ha sottoscritto insieme ad altri 25 Amministrazioni Comunali (Nord Milano e Brianza) un protocollo d’intesa per fissare azioni di contrasto alle infiltrazioni mafiose. Da mesi, il Sindaco Alparone e i colleghi di Bollate e Senago con cui si era fatto promotore del protocollo, attendevano la formalizzazione di un accordo che prevede il monitoraggio congiunto su regolamenti e appalti comunali e l’individuazione di strategie preventive.

CONTINUA DOPO IL SALTO

Adesso – conclude Alparone – dobbiamo fare in modo che questa rete funzioni da dimostrazione di efficacia. Noi Sindaci non dobbiamo limitarci ad essere dei bravi gestori di appalti pubblici ma un esempio per le comunità che ci onoriamo di amministrare

Il Sindaco

Marco Alparone

— Per conoscere tutte le notizie, foto e video di Paderno 7.0 sull’Ndrangheta a Paderno, e la serata del 31 ottobre 2009 al centro Falcone e Borsellino, clikka qui oppure sul tag omonimo alla fine di ogni articolo correlato —

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*