CC 17/12. LA VIOLENZA A BERLUSCONI VISTA DAL CONSIGLIO. E SPUNTA LA POLEMICA SUI BLOG (CHE SIA PADERNO 7.0?)

, , 10 Commenti

Aula consiliareSulla base del nuovo criterio secondo il quale divideremo gli argomenti del Consiglio Comunale in diversi articoli, vorremmo cominciare a parlarvi dell’interessante discussione che si è tenuta ieri riguardo la tanto discussa aggressione al premier Silvio Berlusconi. Dove, ovviamente, non tutti hanno avuto gli stessi pareri, arrivando addirittura a trovare dei collegamenti con la realtà locale della nostra città.

Ma andiamo con ordine. Il presidente Papaleo comincia la seduta ricordando il duro colpo inferto, non solo ad un protagonista della politica nazionale nonchè istituzione, ma alla democrazia intera. Dando la propria solidarietà al primo ministro, testimonia come per chi faccia politica questo evento rappresenti un evento degno di nota, constatato un clima che porta alla demonizzazione dell’avversario e alla destabilizzazione della società civile, quando in realtà molti politici vogliono solo “convincere gli elettori della bontà delle proprie idee”.

Intervengono a questo punto i vari esponenti dei gruppi consiliari, a partire proprio dalla contestata Italia dei Valori, rappresentata qui da Cerioni. “Deploriamo e stigmatizziamo ogni gesto di violenza”, senza però entrare nel merito di una effettiva solidarietà a Berlusconi; e questo perchè il premier ha dato vita ad una politica che “ha superato ogni limite, svuotando il Parlamento, attaccando la magistratura, facendo leggi a proprio uso e consumo”. Quello che a questo punto si chiederanno in molti è cosa c’entri la violenza sul primo ministro con la sua effettiva politica: domanda che si pone anche la maggioranza, la quale appunto decide di abbandonare l’aula durante l’intervento di Cerioni.

La palla passa poi ad Anelli, Rifondazione – Comunisti Italiani, che reputa il gesto “umanamente deprecabile” e violento, chiedendo di tornare ad una politica con la P maiuscola. Dà, infine, la propria solidarietà al presidente del consiglio, ad una condizione però: che si dia anche agli “operai e studenti manganellati dalla polizia” durante le manifestazioni.

Tocca ora alla Lega, che tramite il portavoce Caldan dà un augurio di pronta guarigione a Berlusconi, additando certi partiti che non riescono ad abbassare i toni di una politica resa già da loro stessi violenta. Si reputa altresì solidale anche con la polizia, che “fa il suo dovere” contro dei ribelli che distruggono per le strade tutto ciò che incontrano. “E’ una vergogna”, quando si vedono certi partiti che, non brillando per idee, passano dalle parole alla violenza dei fatti.

Scorta del PD rimette tutti alla calma, chiedendo “un confronto non violento delle idee” nel rispetto della libertà altrui, condannando la demonizzazione dell’avversario e dando la propria solidarietà al primo ministro.

Rimoldi, capogruppo PDL, rincara la dose, definendo “antidemocratica e un’arma nella mani di persone deboli” la demonizzazione dell’avversario di certi gruppi politici. “Abbiamo tutti i diritti di lasciare l’aula quando un consigliere si tira fuori dal gioco democratico”, attorno al quale deve girare la politica di ogni tipo.

CONTINUA CON UN INTERESSANTE RIFERIMENTO DOPO IL SALTO

(continua…)

Continua a leggere →

CONSIGLIO COMUNALE PER ARGOMENTI … A BREVE IL PRIMO

, , (Nessun Commento)

Abbiamo deciso, in occasione del Consiglio Comunale di ieri, di organizzare la descrizione delle più importanti vicende del parlamentino padernese in un modo, a nostro dire, interessante ed agevole per i lettori.

Dal momento che gli odg e gli argomenti trattati in quella sede sono tanti e spesso assai complicati, abbiamo pensato di costruire diversi pezzi a secondo dei più importanti temi (bilancio, interpellanze varie, fatti di particolare importanza…): in questo modo se qualcuno di voi sarà interessato solo ad un determinato argomento di notevole rilevanza, andrà a leggere direttamente quel post, senza andarselo a cercare in un riassunto troppo dettagliato e mischiato ad altre informazioni. E si potrà dedicare anche più attenzione e spazio a singole tematiche.

Nel corso dei giorni successivi al consiglio pubblicheremo dunque dettagli sui problemi più dibattuti, tutti accomunati dall’appartenenza alla stessa seduta del parlamentino. Ci sembra abbastanza ragionevole e, soprattutto, non noioso!

Nel frattempo vi annunciamo che a breve pubblicheremo il primo articolo su un argomento molto interessante, l’aggressione al premier, dibattuta ieri, e che in un certo senso ci riguarda

Continua a leggere →

R&P. INTERPELLANZA DI RIMOLDI CONTRO I MANIFESTI “AMBIGUI” DELL’OPPOSIZIONE QUESTA SERA IN CONSIGLIO COMUNALE

, , (Nessun Commento)

Manifesto Interramento

  

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO L’INTERPELLANZA DI QUESTA SERA DEL CAPOGRUPPO PDL RIMOLDI SULL’APPOSIZIONE DI MANIFESTI DA PARTE DELL’OPPOSIZIONE RIVOLTI CONTRO IL SINDACO, DI CUI GIA’ VI AVEVAMO PARLATO PROPONENDOVI UN COMUNICATO STAMPA.

 

Paderno Dugnano, 5 dicembre 2009

 

INTERPELLANZA CON CARATTERE  D’URGENZA

 

Il  sottoscritto consigliere comunale

Rimoldi Maurizio        capogruppo P.d.L.

sottopone al Sig. Sindaco la seguente interpellanza avente per oggetto:

 

Affissione negli spazi riservati ad Associazioni e Partiti

In considerazione del fatto:

che ultimamente sono stati affissi negli spazi riservati ad Associazioni e Partiti manifesti recanti espliciti insulti nei confronti del nostro Sindaco, insinuando che lo stesso, oltretutto ben individuato dal cognome,  sia ambiguo e bugiardo;

che i predetti manifesti riportano i simboli di partiti e movimenti presenti nel Consiglio comunale e di altri non presenti, tutti autodichiaratisi “forze politiche da sempre per l’interramento”;

che il testo del manifesto è ambiguo e manipolatore della verità e quindi riconducibile a momento di diffusione di dati e notizie false e tendenziose in quanto:

 il nostro Sindaco in soli sei mesi di mandato ha profuso un grande impegno per l’interramento della tratta della Rho-Monza, facendo passi avanti nella trattativa con l’ente gestore e con la Provincia, mai compiuti dalla precedente amministrazione;

l’impegno di spesa per l’interramento non è di competenza comunale;

le forze politiche autrici del manifesto e componenti la precedente amministrazione hanno proposto un Piano Generale del Territorio che prevedeva il tracciato stradale della Rho-Monza completamente in superficie;

che l’insulto pubblico,  formulato in maniera diretta o indiretta,  rivolto a persona ben identificata dal cognome, costituisce reato;

 

rivolge al Sig. Sindaco  la seguente interpellanza per conoscere:

CONTINUA DOPO IL SALTO

(continua…)

Continua a leggere →

AL VILLAGIO SI FESTEGGIA IL NATALE DOMENICA 20! VI ASPETTA BABBO NATALE E LA SUA SLITTA!!!

, , 4 Commenti

Ci teniamo a segnalarvi un’altra bellissima iniziativa per festeggiare il natale nella nostra città. La presidente del Villaggio Ambrosiano, Veronica Preda, e tutto il consiglio di quartiere hanno organizzato una serie di eventi domenica 20 dicembre per portare la magia del Natale in un quartiere dove purtroppo sappiamo esistere dei problemi abbastanza avvertiti dai concittadini, a dimostrazione però che gli abitanti del Villaggio ci sono e si fanno sentire perchè amano il luogo in cui vivono. Bisogna far sì che si senta la presenza delle persone!

L’evento, che si chiamerà “Fiocchi di neve e luci di stelle”, prevede un programma molto ricco (e quindi occhio ai dettagli in foto!). Ma in particolare sarà molto carino per i più piccoli e per le famiglie vedere un vero e proprio Babbo Natale in slitta, che sfilerà dalla sede del quartiere per le vie del Villaggio a partire dalle 15 mettendosi in posa con chi deciderà di ricordare il bel momento con una fotografia.

Partecipiamo numerosi, perchè solo con la solidarietà e le dimostrazioni d’affetto, come quelle che portano il Natale, si possono risolvere alla base anche i più gravi problemi! E complimenti per l’inziativa! Noi ci saremo!

festa natale al villaggio

Continua a leggere →

CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE PER IL 17 DICEMBRE

, , 2 Commenti

Vi ricordiamo che il Consiglio Comunale è convocato per giovedì 17 dicembre prossimo in sessione straordinaria alle ore 20.30.

Questi gli ordini del giorno:

1.  Comunicazioni;

2.  Approvazione verbale della seduta del 19 novembre 2009;

3.  Verifica di aree e fabbricati di proprieta’ pubblica da destinare alla residenza ed alle attivita’ terziarie/commerciali/produttive – determinazione del prezzo di cessione per l’anno 2010;

4.  Approvazione della revisione dei criteri per la determinazione dei valori delle aree fabbricabili ai fini dell’applicazione dell’ICI;

5.  Esame emendamenti al bilancio di previsione esercizio 2010 e agli atti ad esso correlati presentati dal Consigliere Comunale Marco Coloretti del gruppo Partito Democratico prot.n. 67875 e dal Consigliere Comunale Mauro Anelli del gruppo Rifondazione Comunisti Italiani prot.n. 67953;

6.  Approvazione del Bilancio di Previsione esercizio 2010, della Relazione Previsionale e Programmatica e del Bilancio Pluriennale 2010/2012;

7.  Distribuzione del gas – ulteriori determinazioni in materia di affidamento del servizio;

8.  Riordino dei confini dei quartieri a seguito di nuove urbanizzazioni, in preparazione ai censimenti generali Istat 2010-2011.

Continua a leggere →

SOSPESA LA SOSTA A PAGAMENTO IL 19/12 E IL 24/12

, , (Nessun Commento)

Per agevolare ed  incrementare il commercio nelle aree centrali della città in occasione delle festività natalizie, l’Amministrazione comunale e Ages spa hanno deciso di sospendere la sosta a pagamento nelle vie del Quadrilatero (via Rotondi, IV Novembre, Roma, Gramsci) e nelle zone limitrofe nelle seguenti giornate: sabato 12 dicembre, sabato 19 dicembre e mercoledì 24 dicembre. “E’ un piccolo contributo della nostra Amministrazione – spiega l’assessore alla Viabilità e al Commercio – per far fronte alla crisi economica in questo periodo di feste. Ci auguriamo che i cittadini padernesi siano così più incentivati a rimanere sul territorio comunale a fare lo shopping natalizio, senza avere la preoccupazione della scadenza del parchimetro. I vantaggi saranno duplici per la città, in quanto da una parte ne beneficeranno i commercianti locali e dall’altra parte le vie cittadine si animeranno”.  Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessore Giovanni Di Maio ed il sindaco Marco Alparone.

Commercio di vicinato significa poter acquistare nel proprio quartiere o nella propria città i generi alimentari e gli altri beni di consumo di cui si ha bisogno quotidianamente pensando in special modo alle fasce più deboli come gli anziani che non hanno la possibilità di recarsi agevolmente in un grande centro commerciale. Oltretutto il commercio al dettaglio e di vicinato crea posti di lavoro decentralizzati e dà lavoro ai giovani, senza contare il fatto che garantirebbe un maggior presidio del territorio, aumentando il senso di sicurezza nei cittadini. E’ quindi questa una lodevole iniziativa a favore dei commercianti del centro, che certamente non è risoltutiva dei problemi e non può  rimanere isolata; siamo altresì convinti che l’amministrazione sia particolarmente attenta alle problematiche del commercio di vicinato e metterà in atto al più presto altre iniziative che possano aiutare ad invertire una tendenza preoccupante di progressiva chiusura delle attività di commercio  di vicinato.

Continua a leggere →

DIMOSTRIAMO A TUTTI CHE LO SCONTRO POLITICO NON VUOL DIRE ODIO RECIPROCO. A PARTIRE DA NOI STESSI.

, , 3 Commenti

Sequenza-05_672-458_resize

Reputo importanti ed emblematiche le dichiarazioni di alcuni esponenti politici, che, con mio immenso dispiacere, non si possono tralasciare, ma bisogna far si che vengano divulgate e concosciute per rendere i cittadini consapevoli di quello che accade.

Sonia Alfano, eurodeputata dell’Italia dei Valori, intervistata da ‘Il Clandestino’:

«Condanno ogni forma di violenza, ma non ci penso proprio a dare la mia solidarietà a Berlusconi. Sarebbe ipocrita, visto che sono scesa in piazza contro di lui. Da subito non ho dato solidarietà al premier per l’attacco subito e non gliela darò mai. Certo, condanno ogni forma di violenza fisica, ma sono una persona coerente. Non posso dare solidarietà ad un Presidente del Consiglio che è un frequentatore di minorenni, un piduista, un corrutore, un frequentatore di mafiosi, un uomo che non ha il senso dello Stato.
Certo condanno ogni forma di violenza anche verbale, ma il primo a usare questo linguaggio è proprio Berlusconi. Le sue violenze e le sue minacce, per esempio quella di andare ad elezioni anticipate qualora non passassero i provvedimenti sulla giustizia, fanno sì che nel Paese si respiri un’aria di odio. Berlusconi dovrebbe fermarsi a riflettere e chiedersi come mai è al centro di questa violenza. La risposta è evidente: il suo modo di fare sta facendo piombare questo Paese nel degrado politico e morale».

Ciò che a questo punto viene da chiedersi, al di là di ogni polemica polItica che è tutto fuorchè utile, è se alcuni personaggi abbiano o no senso dello Stato, sappiano cosa rappresentano, e siano a conoscenza dell’importanza del ruolo che svolgono. E, ripeto, è lecito ogni dissenso ad un governo che non si approva, ma perchè confondere la lotta politica con l’odio personale? L’unica arma per sconfiggere il nemico è quello di volerlo vedere morto? E’ vero, come dice l’on. Di Pietro, che il potere di critica verso un’istituzione governativa è imprescindibile, ma perchè subordinare una solidarietà per un vero e proprio attacco allo Stato a questo diritto? Cosa c’entra? Sono domande a cui è difficile trovare risposta. E, a mio modesto parere, non ci si rende conto sufficientemente della gravità enorme di questo evento, che sarebbe potuto capitare a chiunque, ma rappresenta sempre ed in qualsiasi caso un grave allarme ed uno spartiacque che apra nuovi orizzonti. E la lodevole iniziativa di Bersani deve far riflettere, che, incontrando il presidente Berlusconi in ospedale, ha mostrato un grande senso delle istituzioni e del pericolo in cui si sta per incorrere senza un’inversione di rotta in tal senso. A differenza di qualche sporadica voce nel suo partito, se pur autorevole come la presidente del PD Rosy Bindi, non la pensi così.

La violenza è sempre violenza. Non ci sono se e non ci sono ma, da qualunque parte provenga.

CHIEDO A TUTTI IL MASSIMO RISPETTO NEI COMMENTI PER CHI NON LA PENSA COME NOI. DIMOSTRIAMO NOI STESSI CITTADINI DI AVERE SENSO DELLO STATO, SENZA INSULTARE NESSUNO (COME PURTROPPO E’ ACCADUTO IN ALTRI POST).  DIMOSTRIAMO IL DISGUSTO PER OGNI GENERE DI VIOLENZA ED INSULTO, A PARTIRE DA NOI STESSI.

LA GRANDE SCOMMESSA DI QUESTO BLOG NEL NON MODERARE I COMMENTI, SENZA AVERE CENSURE, E’ PROPRIO QUESTA: DIMOSTRARE A TUTTI CHE I CITTADINI SONO INTELLIGENTI E SENSIBILI ANCOR PRIMA DI COLORO CHE CI RAPPRESENTANO. CHE SENZA IL RISPETTO VERSO GLI ALTRI NON SI PUO’ CHE PEGGIORARE LE SORTI DEL NOSTRO PAESE. ALTRIMENTI SAREMO COSTRETTI A CONSTATARE CHE NON SIAMO ALL’ALTEZZA DI QUESTA LIBERTA’.

DIAMO L’ESEMPIO!!!

Continua a leggere →