SOSPESA LA SOSTA A PAGAMENTO IL 19/12 E IL 24/12

, , (Nessun Commento)

Per agevolare ed  incrementare il commercio nelle aree centrali della città in occasione delle festività natalizie, l’Amministrazione comunale e Ages spa hanno deciso di sospendere la sosta a pagamento nelle vie del Quadrilatero (via Rotondi, IV Novembre, Roma, Gramsci) e nelle zone limitrofe nelle seguenti giornate: sabato 12 dicembre, sabato 19 dicembre e mercoledì 24 dicembre. “E’ un piccolo contributo della nostra Amministrazione – spiega l’assessore alla Viabilità e al Commercio – per far fronte alla crisi economica in questo periodo di feste. Ci auguriamo che i cittadini padernesi siano così più incentivati a rimanere sul territorio comunale a fare lo shopping natalizio, senza avere la preoccupazione della scadenza del parchimetro. I vantaggi saranno duplici per la città, in quanto da una parte ne beneficeranno i commercianti locali e dall’altra parte le vie cittadine si animeranno”.  Un’iniziativa fortemente voluta dall’assessore Giovanni Di Maio ed il sindaco Marco Alparone.

Commercio di vicinato significa poter acquistare nel proprio quartiere o nella propria città i generi alimentari e gli altri beni di consumo di cui si ha bisogno quotidianamente pensando in special modo alle fasce più deboli come gli anziani che non hanno la possibilità di recarsi agevolmente in un grande centro commerciale. Oltretutto il commercio al dettaglio e di vicinato crea posti di lavoro decentralizzati e dà lavoro ai giovani, senza contare il fatto che garantirebbe un maggior presidio del territorio, aumentando il senso di sicurezza nei cittadini. E’ quindi questa una lodevole iniziativa a favore dei commercianti del centro, che certamente non è risoltutiva dei problemi e non può  rimanere isolata; siamo altresì convinti che l’amministrazione sia particolarmente attenta alle problematiche del commercio di vicinato e metterà in atto al più presto altre iniziative che possano aiutare ad invertire una tendenza preoccupante di progressiva chiusura delle attività di commercio  di vicinato.

Continua a leggere →

DIMOSTRIAMO A TUTTI CHE LO SCONTRO POLITICO NON VUOL DIRE ODIO RECIPROCO. A PARTIRE DA NOI STESSI.

, , 3 Commenti

Sequenza-05_672-458_resize

Reputo importanti ed emblematiche le dichiarazioni di alcuni esponenti politici, che, con mio immenso dispiacere, non si possono tralasciare, ma bisogna far si che vengano divulgate e concosciute per rendere i cittadini consapevoli di quello che accade.

Sonia Alfano, eurodeputata dell’Italia dei Valori, intervistata da ‘Il Clandestino’:

«Condanno ogni forma di violenza, ma non ci penso proprio a dare la mia solidarietà a Berlusconi. Sarebbe ipocrita, visto che sono scesa in piazza contro di lui. Da subito non ho dato solidarietà al premier per l’attacco subito e non gliela darò mai. Certo, condanno ogni forma di violenza fisica, ma sono una persona coerente. Non posso dare solidarietà ad un Presidente del Consiglio che è un frequentatore di minorenni, un piduista, un corrutore, un frequentatore di mafiosi, un uomo che non ha il senso dello Stato.
Certo condanno ogni forma di violenza anche verbale, ma il primo a usare questo linguaggio è proprio Berlusconi. Le sue violenze e le sue minacce, per esempio quella di andare ad elezioni anticipate qualora non passassero i provvedimenti sulla giustizia, fanno sì che nel Paese si respiri un’aria di odio. Berlusconi dovrebbe fermarsi a riflettere e chiedersi come mai è al centro di questa violenza. La risposta è evidente: il suo modo di fare sta facendo piombare questo Paese nel degrado politico e morale».

Ciò che a questo punto viene da chiedersi, al di là di ogni polemica polItica che è tutto fuorchè utile, è se alcuni personaggi abbiano o no senso dello Stato, sappiano cosa rappresentano, e siano a conoscenza dell’importanza del ruolo che svolgono. E, ripeto, è lecito ogni dissenso ad un governo che non si approva, ma perchè confondere la lotta politica con l’odio personale? L’unica arma per sconfiggere il nemico è quello di volerlo vedere morto? E’ vero, come dice l’on. Di Pietro, che il potere di critica verso un’istituzione governativa è imprescindibile, ma perchè subordinare una solidarietà per un vero e proprio attacco allo Stato a questo diritto? Cosa c’entra? Sono domande a cui è difficile trovare risposta. E, a mio modesto parere, non ci si rende conto sufficientemente della gravità enorme di questo evento, che sarebbe potuto capitare a chiunque, ma rappresenta sempre ed in qualsiasi caso un grave allarme ed uno spartiacque che apra nuovi orizzonti. E la lodevole iniziativa di Bersani deve far riflettere, che, incontrando il presidente Berlusconi in ospedale, ha mostrato un grande senso delle istituzioni e del pericolo in cui si sta per incorrere senza un’inversione di rotta in tal senso. A differenza di qualche sporadica voce nel suo partito, se pur autorevole come la presidente del PD Rosy Bindi, non la pensi così.

La violenza è sempre violenza. Non ci sono se e non ci sono ma, da qualunque parte provenga.

CHIEDO A TUTTI IL MASSIMO RISPETTO NEI COMMENTI PER CHI NON LA PENSA COME NOI. DIMOSTRIAMO NOI STESSI CITTADINI DI AVERE SENSO DELLO STATO, SENZA INSULTARE NESSUNO (COME PURTROPPO E’ ACCADUTO IN ALTRI POST).  DIMOSTRIAMO IL DISGUSTO PER OGNI GENERE DI VIOLENZA ED INSULTO, A PARTIRE DA NOI STESSI.

LA GRANDE SCOMMESSA DI QUESTO BLOG NEL NON MODERARE I COMMENTI, SENZA AVERE CENSURE, E’ PROPRIO QUESTA: DIMOSTRARE A TUTTI CHE I CITTADINI SONO INTELLIGENTI E SENSIBILI ANCOR PRIMA DI COLORO CHE CI RAPPRESENTANO. CHE SENZA IL RISPETTO VERSO GLI ALTRI NON SI PUO’ CHE PEGGIORARE LE SORTI DEL NOSTRO PAESE. ALTRIMENTI SAREMO COSTRETTI A CONSTATARE CHE NON SIAMO ALL’ALTEZZA DI QUESTA LIBERTA’.

DIAMO L’ESEMPIO!!!

Continua a leggere →

NOI LA DIAMO LA SOLIDARIETA’ AL PRESIDENTE BERLUSCONI, SENZA SE E SENZA MA

, , 14 Commenti

ITALY-BERLUSCONI-POLITICS-ATTACK

 

Forse le immagini valgono più delle parole. E’ difficile trovare qualcosa da dire in una situazione così disarmante. Che non ammette ne’ se ne’ ma, ma semplice solidarietà. Come a dire che le ragazze vengono violentate per strada solo perchè portano gonne troppo corte. Lasciamo a voi la parola, per un gesto che rappresenta un duro attacco, non solo ad un uomo, ma a tutta la democrazia italiana
(continua…)

Continua a leggere →

IL SEVESO CONTINUA A STUPIRE: GLI SCARICHI LO COLORANO DI LILLA, MA SOLO PER POCO.

, , 1 Commento

seveso lilla

Dopo aver visto questa foto la maggior parte di voi starà pensando ad un fotomontaggio o allo scherzo di qualcuno: tuttavia chi si trovava a passare dalle parti del fiume Seveso Mercoledì 1 Dicembre sa che questa foto è assolutamente vera. Difatti, fin dalle prime luci dell’alba, a chi vive vicino al fiume e a coloro che passavano nei dintorni si è reso visibile questo singolare fatto: il Seveso era diventato lilla! Un po’ sconcertato da questo fatto ho contattato immediatamente via mail l’Amministrazione Comunale, per chiedere spiegazioni sull’accaduto. E le risposte, fornite dalla Dottoressa Ivana Casciano, responsabile del Comune, non hanno tardato ad arrivare: difatti, la mattina di Venerdì 3 Dicembre, è arrivata la risposta  che fuga ogni dubbio, con allegato anche il comunicato della Ditta Clariant di Palazzolo, “responsabile” del misfatto, che si è adoperata immediatamente per la sua risoluzione.

Ecco la mail della Dott.ssa Casciano:

“A seguito di segnalazioni pervenute all’Ufficio Ecologia nella mattinata di martedì 01/12/2009, riguardanti l’anomala colorazione violetta del torrente Seveso, il sig. Monti dell’ufficio Ecologia si è recato sul posto per verificare quanto segnalato e individuare la possibile fonte dell’inquinamento. Sul posto verificava che la problematica aveva inizio in corrispondenza della ditta Clariant di Via Manzoni a Palazzolo.

Si è recato presso la ditta ed con il direttore della ditta, Ing. Seita, ha effettuato un’ispezione dell’impianto di depurazione e dello scarico nel Seveso delle acque di raffreddamento provenienti dallo stabilimento: entrambi in quel momento sono risultati in ordine e privi di ogni traccia di inquinamento.

Successivamente nella mattinata una più approfondita ricerca, effettuata da parte della ditta, ha evidenziato una piccola perdita che dal terreno della sponda giungeva fino al torrente. La sostanza che fuoriusciva proveniva dall’interno dello stabilimento: è stata quindi ipotizzata una rottura della fognatura interna.

La ditta ha isolato immediatamente il tratto di fognatura interessato ed in effetti lo sversamento nel torrente è cessato. (Si allega nota da parte della Clariant)

Sempre in mattinata si è provveduto ad avvisare il personale tecnico di Arpa dell’accaduto. Nel pomeriggio è stato effettuato un sopralluogo congiunto in Clariant. Si è costatato che l’intervento per impedire la fuoriuscita era efficace.

 Alla ditta è stato inoltre richiesto di presentare, entro 15 giorni, cronoprogramma degli interventi definitivi che dovranno essere attuati e le schede di sicurezza dei prodotti sversati.

Sia ieri mattina(2/12) che stamattina (3/12) è stato effettuato sopralluogo sul Seveso per controllare il ritorno alla normalità delle acque.

A disposizione per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento.

Cordiali saluti”

Tutto si è concluso per il meglio, tanto che già la mattina seguente (02/12) il Seveso aveva ripreso la sua normale colorazione. Un sentito ringraziamento da parte di tutti i cittadini di Paderno Dugnano va all’Amministrazione Comunale, soprattutto all’Assessorato all’Ecologia, che si è mosso con tempestività per risolvere il problema, che poteva avere gravi ripercussioni ambientali sul già martoriato territorio sulle rive del Seveso, e ha provveduto all’immediata convocazione dell’ARPA che ha effettuato i sopralluoghi per controllare che tutto fosse stato fatto al meglio.

DI SEGUITO IL COMUNICATO DELLA CLARIANT
(continua…)

Continua a leggere →

DOMANI A PALAZZOLO FESTA ORGANIZZATA DALL’ACAP

, , (Nessun Commento)

A seguito di una mail di PAOLO12, ci tengo a segnalarvi un evento interessante che si terrà domani pomeriggio a Palazzolo. Abbiamo parlato dell’apertura di via Coti Zelati e di come i  commercianti palazzolesi stiano cercando di portare di nuovo famiglie ed abitanti nel centro del quartiere, gravemente danneggiato dall’assenza totale di circolazione nell’arco di questi mesi. Ecco appunto che il nostro lettore vuole ricordarci come domani 13 dicembre alle 15.30 in piazza Lampugnani, ACAP, associazione commercianti artigiani palazzolesi, organizzi una festa con uno spettacolo di jenky, cioccolate gratis per tutti, vin brulee e panettone.

E accanto a tutte queste buone iniziative dei commercianti, ovviamente ci sarà l’occasione per fare gli ultimi regali di Natale sbirciando tra i negozi di Palazzolo. Questa, inoltre, può essere l’opportunità non solo per risollevare un quartiere così importante come Palazzolo, ma anche per fare della beneficienza, dal momento che i commercianti di ACAP sostengono l’Unicef, e in particolare i “ragali per la vita” per recuperare delle dosi di vaccino per prevenire la poliomenite.

Insomma, tantissimi complimenti e partecipate numerosi!

Continua a leggere →

CARA PATRIZIA NON TI DISTURBARE. A PADERNO DUGNANO LA D’ADDARIO NON LA VOGLIAMO!

, , 24 Commenti

Sembrava destinato a diventare l’evento dell’anno. Manco a voler portare Paderno Dugnano ad essere al centro del basso gossip politico e del marciume ,che troviamo purtroppo in questi ultimi mesi sulle pagine dei giornali. La principessa delle escort, niente popò di meno che Patrizia D’Addario, era stata chiamata a fare da madrina alla partita di beneficenza che si terrà sabato 19 dicembre per la Metalli Preziosi. Ed era stata la stessa D’Addario ad annunciarlo sulle principali emittenti televisive su programmi come L’Infedele di Gad Lerner ed Annozero di Santoro, guarda caso per presentare il suo libro prossimo all’uscita.

Peccato che in questi ultimi tempi piccoli gossip stupidi ed inutili portino ad elevare una escort fino a farla diventare un personaggio di dominio pubblico. Della serie, bene o male, l’importante è che se ne parli. E quello che noi tutti ci chiediamo è se possa realmente interessare a qualcuno che il presidente del consiglio sia andato a letto con una donna. Sono stati commessi reati? Soprattutto e a maggior ragione per il fatto che tutti, compresa la sig.na Patrizia, abbiano confermato che Berlusconi fosse all’oscuro del fatto che quelle fossero escort e che la somma (eventuale) data alla D’Addario non era versata certo per alcuna prestazione. Ma, al di là di riflessioni personali, passiamo ai fatti.

La Nazionale Italiana Solidale, capitanata dall’ex portiere della nazionale e della Juventus Stefano Tacconi, si era resa disponibile a partecipare ad una gara di solidarietà in favore della nostra Metalli, contro appunto una squadra composta dagli stessi lavoratori. E qui nulla di strano, anzi lodevole potremmo dire: Tacconi avrebbe voluto portare un personaggio di clamore per spostare l’attenzione dell’Italia intera (e forse non solo) sulle sorti di un’azienda in crisi. Ma arriva il bello: l’ex calciatore avrebbe tenuto nascosto di voler portare come madrina della manifestazione l’escort per eccellenza, proprio la carissima Patrizia D’Addario. Cosa poter volere di più? Una sorpresina ai lavoratori della Metalli, che si sarebbero ritrovati una grandissima professionista, portata alla ribalta da giornalisti senza niente altro di meglio di cui parlare.

Peccato che i lavoratori della Metalli Preziosi non la pensassero così. “Non volevamo farci rappresentare dalla signora D’Addario che ci veniva imposta dalla Nazionale Solidale e abbiamo preferito rinunciare a Tacconi e agli altri giocatori”, ha detto Stefano, uno degli operai organizzatori dell’evento. Appena appresa la triste notizia, infatti, i lavoratori hanno subito deciso di rinunciare a questa possibilità, per non mischiare vicende veramente importanti, come la perdita del posto di lavoro, con persone che cercano solo di portarsi alla ribalta. “Perderemo magari cento biglietti, ma è meglio così. Non vogliamo farci strumentalizzare. L’unica solidarietà che ci sta a cuore è la solidarietà dei nostri concittadini. Lo stesso sindaco Marco Alparone, che avrebbe dovuto concedere soltanto il patrocinio del comune e il parco Toti per la partita, si è detto completamente contrario, rimettendosi alla decisione della Metalli. “La nazionale italiana solidale aveva dato la propria adesione per questa manifestazione di solidarietà. Ci era sembrata una buona idea fino a quando è stato reso noto che la presenza era vincolata ad una propria visibilità e non all’attenzione verso i lavoratori. Siamo lontani dalle luci della ribalta e lo spirito cher ci guida è ‘la città che aiuta la città‘. Il resto mi sembra un basso modo di farsi pubblicità”.

CONTINUA DOPO IL SALTO (continua…)

Continua a leggere →

ARIA DI NATALE A CASSINA AMATA

, , (Nessun Commento)

In occasione del Natale il consiglio di Frazione di Cassina Amata organizza una giornata di festa domenica 13 dicembre. Sarà una giornata ricca di eventi ed attrazioni con la presenza di tante bancarelle natalizie, stand di hobbisti e artigiani del quartiere e la presenza anche di tante associazioni di volontariato che hanno aderito all’iniziativa. Nell’organizzazione si sono coinvolti anche tanti cittadini del quartiere che hanno dato una mano nella realizzazione di questa giornata

Il programma parte sabato 12 ore 21.00 con lo spettacolo teatrale “Fin ch’el dura el borsin del vecio” realizzato dalla compagnia teatrale il Sipario presso l’oratorio San Domenico Savio di via Reali.

Domenica 13 a partire dalle 9 fino alle 18 nelle vie Reali, Cottolengo e Orrigoni vi saranno stand e bancarelle delle associazioni di volontariato, hobbisti e oggettistica natalizia. Possibilità di mangiare caldarroste, panettone e vin brulè e un babbo natale per le fotografie con i bambini.

Alle ore 11.00 S. Messa presso la Chiesa Parrocchiale, alle ore 16.00 Concerto Natalizio del coro Laetitia Candidae Vocis  presso l’oratorio. Durante la giornata possibilità di visitare lo show room d’arte del maestro Milo che ospita una mostra collettiva di grandi maestri dell’arte contemporanea. Nella sede del consiglio di frazione di via Corridori 12 a partire da domenica fino al 23 dicembre mostra di presepi napoletani e non. Il ricavato sarà devoluto in beneficienza per i terremotati dell’Abruzzo.

Siamo tutti invitati a partecipare.

Continua a leggere →