PCP: PADERNO COMIX POST. “SAINT SEIYA – I CAVALIERI DELLO ZODIACO”, L’INIZIO. REPORTAGE SPECIALE OGNI MARTEDÌ PER L’USCITA DELLA NUOVA SERIE OMEGA

, , 2 Commenti

PCP Paderno Comix Post - Reportage speciale per Saint Seiya Omega su Paderno7Riparte PCP, la rubrica di Paderno Comix (Seconda edizione – Fiera il 16/17 giugno 2012)!
In occasione dell’uscita in Giappone il prossimo 1 aprile della nuova serie animata “Saint Seiya Omega“, il seguito dei nostri celebri “Cavalieri dello Zodiaco“, ripercorreremo con un reportage a cura del nostro esperto Matteo Noto una delle serie più famose da 25 anni. OGNI MARTEDI per la prossime settimane vi proporremo un interessante retroscena dal mondo dei Cavalieri ed ECCEZIONALMENTE DOMENICA 1 APRILE uno speciale accompagnerà la partenza di “Saint Seiya Omega”.

Nel mondo dei manga, così come in qualsiasi altro ambito artistico, il successo è temporaneo: può durare mesi, anni, ma prima o poi si esaurisce. Ovviamente il ricordo delle saghe che hanno fatto la storia rimane vivo nel cuore dei fan, ma il “palcoscenico” mediatico, composto nel caso dei manga /anime da riviste e televisione, viene inevitabilmente occupato da serie più moderne e al passo coi tempi.

Vi sono tuttavia delle eccezioni, cioè opere che a 20 o 30 anni dalla loro conclusione rimangono fortemente presenti sul “palcoscenico” mediatico con remake, spin-off, prequel, sequel e quant’altro, ottenendo (quasi) sempre un buon successo di pubblico e di critica. “Saint Seiya” è indubbiamente uno dei più grandi esponenti di questo genere di opere, in quanto a più di 25 anni dalla sua nascita il microcosmo di questa serie è ancora fortemente vivo e in continua espansione, confermandosi come uno dei brand più importanti (e redditizi) dell’animazione giapponese.

L’inizio

“Nella mitologia greca l’eroe Perseo tagliò la testa alla mostruosa Medusa e dalla pozza formata dal suo sangue nacque Pegasus, il leggendario cavallo alato, che galoppò alla volta del cielo e diventò una delle costellazioni”

Con queste parole si apre il primo capitolo di Saint Seiya, pubblicato originariamente su Shonen Jump nel 1986 e nato dalla penna di Masami Kurumada. L’opera tratta di una casta di sacri guerrieri, detti appunto Saint, dediti sin dai tempi del mito alla protezione della dea Athena, che periodicamente si incarna nel corpo di una ragazza mortale; per adempire a tal compito i Saint indosseranno delle armature dette Cloth, ispirate alle 88 costellazioni e divise in bronzo, argento e oro a seconda della potenza. La trama segue le vicende del giovane Seiya, Bronze Saint della costellazione di Pegasus, il quale si troverà più volte a combattere per salvare Saori Kido, l’incarnazione di Atena ai giorni nostri, tentando nel contempo di ritrovare la perduta sorella Seika; a lui si uniranno Shiryu del Dragone, Hyoga del Cigno, Shun di Andromeda e Ikki della Fenice.

DOPO IL SALTO, PERCHE’ COSI’ TANTO SUCCESSO?

Il motivo dell’enorme successo ottenuto dalla serie non sta di certo nella trama, piuttosto lineare e priva di grandi colpi di scena o plot twist, nè tantomeno nella caratterizzazione dei personaggi, decisamente conforme ai topoi letterari dello shonen manga: il vero punto di forza di Saint Seiya sono i Cloth, le armature delle costellazioni. Nonostante il tratto di Kurumada risultasse già all’epoca piuttosto antiquato, la cura grafica dedicata alle armature fu sin da subito enorme, allietando i lettori con cloth molto vari e dettagliati; inoltre le armature dei protagonisti, dapprima composte da pochi pezzi essenziali (in quanto armature di bronzo), nel corso della trama si evolveranno acquistando maggiore complessità e impatto grafico, fino a raggiungere lo stadio di God Cloth (armature divine), delle autentiche gioie per gli occhi.

L’opera, articolata in 3 archi narrativi (saga del santuario, saga di Poseidone e saga di Ade), continuò regolarmente fino al 1991, quando l’autore fu costretto a chiudere la serie a causa di un repentino calo di popolarità. Poiché era in progetto un quarto ed ultimo arco narrativo( la fantomatica saga di Zeus), Kurumada rimase molto amareggiato dal dover lasciare incompiuta la sua opera, tant’è che di li a pochi anni il maestro avrebbe cessato ogni forma di collaborazione con la Shueisha (casa editrice di Shonen Jump).

MARTEDI PROSSIMO: SAINT SEIYA – L’ANIME CHE HA FATTO LA STORIA

DOMENICA 1 APRILE: SPECIALE PER L’USCITA DI SAINT SEIYA OMEGA

Clikka qui per leggere i reportage di PCP: Paderno Comix Post

Vuoi conoscere Paderno Comix – La Fiera del Fumetto del Nord Milano 16/17 giugno 2012? Clikka qui

 

2 Risposte

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*