“SGUARDI URBANI”: ORIGINE ED EVOLUZIONE DI PIAZZA MATTEOTTI

, , 5 Commenti

Piazza Matteotti, panoramica con la Villa Uboldi-Orombelli a sinistra

Piazza Matteotti, panoramica con la Villa Uboldi-Orombelli a sinistra

Dopo avervi parlato di Piazza della Resistenza, ci spostiamo non troppo lontano. Siamo sempre nel centro storico di Dugnano e il luogo che visiteremo in questa puntata è Piazza Giacomo Matteotti che, rispetto a tanti altri spazi pubblici cittadini, è assimilabile a una piazzetta, date le sue dimensioni. Questo luogo ha origini antiche: se diamo un’occhiata al catasto teresiano del 1721, possiamo vedere che era già presente con una morfologia originaria (forma triangolare) che col passare degli anni non è stata mutata.
Piazza Matteotti, che si trova a ridosso della Via Gramsci – strada che compone una parte del Quadrilatero padernese e appartenente a un tratto dell’antica Comasinella -, è adiacente (in direzione ovest) al portale della
Villa Uboldi-Orombelli, edificio storico risalente al XVIII secolo.

Nel 1994 Piazza Matteotti è stata oggetto di una riqualificazione che ha mantenuto quel carattere di antica piazzetta. La piazza si trova a ridosso di edifici porticati, ecco perché è stato deciso di mantenere un rapporto di equilibrio tra spazio aperto e l’edificato retrostante con i suoi relativi portici.

Proprio per salvaguardare l’identità storica dell’area, la scelta dei materiali per la pavimentazione è ricaduta sui ciottoli con delimitazioni in lastre di granito, mentre per quanto riguarda l’arredo urbano sono state poste delle panchine e un pergolato nella parte sud della piazza. Il verde all’interno di Piazza Matteotti, per il quale troviamo al centro un albero e delle aiuole poste al margine nord, risulta ben curato e gradevole anche dal punto di vista estetico. Da segnalare anche la presenza della pista ciclabile, inserita negli ultimi anni, che attraversa la piazza in questione passando per Via Gramsci lungo i portici con i negozi.

Incrocio stradale in Piazza Matteotti

Incrocio stradale in Piazza Matteotti

Questa è Piazza Matteotti come si presenta oggi: uno spazio che ha mantenuto il suo carattere di piazzetta del centro città, anche se un’altra sua particolarità sta nel definirla come una sorta di crocevia. La piazza si trova in un punto che incrocia quattro strade: Via Gramsci a sud, Via Grandi a ovest, Via Buozzi a nord e Via Rotondi ad est. Essendo strade molto frequentate, durante il periodo di punta del traffico c’è una tale congestione, motivo per il quale a volte si fa fatica a individuare Piazza Matteotti, come se fosse nascosta dai mezzi in coda. Forse questo è l’unico elemento di criticità che possiamo attribuire alla piazza, ovvero stare a ridosso di un incrocio viabilistico nevralgico, ma almeno chi passeggia a piedi o gira in bicicletta trae vantaggio dalla presenza della pista ciclopedonale, che, come abbiamo prima detto, passa per la piazza dugnanese.
Proprio per delimitare il traffico, nella parte opposta di Piazza Matteotti verso Via Buozzi si sono sostituiti nel 2008 i paletti presenti con dei dissuasori metallici dalla forma di una palla da bowling, sostituzione che ha suscitato varie polemiche per la pericolosità e la scarsa visibilità dei dissuasori installati.

Durante la discussione del PGT negli ultimi mesi, l’Amministrazione ha comunicato che verranno recuperati e aperti al pubblico i giardini delle ville storiche del Quadrilatero, in questi anni poco visibili ai cittadini. E se tra queste palazzi storici ci sarà anche Villa Uboldi-Orombelli, per Piazza Matteotti potrebbero aprirsi dei nuovi scenari.

— Vuoi conoscere la storia e l’evoluzione dei luoghi più importanti di Paderno Dugnano? Clikka qui oppure sulla categoria “Sguardi Urbani” nella barra destra del blog —

 

5 Risposte

  1. avatar Gianni Rubagotti

    06/12/2013, 10:04 pm

    La forma è simile a quella del catasto teresiano (https://lh5.googleusercontent.com/-mZ43atLuET8/UZ4qrutVq0I/AAAAAAAAAuA/8kWrR9isQ30/w472-h290-no/dugn-centro.png) ma ho dei dubbi che sia rimasta sempre la stessa: lì quando ero giovane c’era un benzinaio che confinava con un cortile e mi sembra proprio che dopo che dopo la demolizione di entrambi si sia allargato lo spazio della piazza, che prima non era una piazza ma solo un distributore.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. avatar Lorenzo Locatelli

    06/13/2013, 09:47 am

    E infatti, Gianni, sulla medesima pagina facebook ti hanno risposto come segue:

    Credo sia informazione in nostro possesso. Come abbiamo spiegato in un precedente commento, la testata della pagina facebook del Comune di Paderno Dugnano viene cambiata ciclicamente (in genere ogni quindici giorni) anche in relazione ad alcuni eventi che vengono organizzati. Quella di Villa Bagatti Valsecchi è legata a un’iniziativa organizzata attorno al tema del Parco Grugnotorto in occasione della settimana a Supermilano: “Grugnotorto, il parco che unisce”, nella quale insieme alla Fondazione la Versiera 1718 è stata organizzata una visita guidata (precedentemente era stato postato il viale che da palazzolo conduce alla Villa). Seguendo questo “filo rosso” tematico, da lunedì verrà postata un’immagine del Parco Borghetto, anch’esso inserito nel percorso di “scoperta” della settimana a Supermilano. La ringraziamo comunque, e Le segnaliamo, qualora di suo interesse, il link dell’iniziativa svolta. Un saluto e ancora grazie
    http://www.comune.paderno-dugnano.mi.it/tutto_su/servizi_alla_persona/cultura_tl/pagina80.html

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. avatar Gianni Rubagotti

    06/13/2013, 02:08 pm

    Certo e quindi a prossimo evento di Supermilano che faranno lì metteranno in automatico come immagine della pagina la Chiesetta di Cascine Olona di Settimo Milanese….

    La Settimana di Supermilano ha avuto decine di eventi in un’area di 16 comuni, non mi sembra sia necessario essere geni per capire che la pagina di Paderno Dugnano dovrebbe mettere solo foto relative agli eventi avvenuti a Paderno Dugnano….

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*