”SGUARDI URBANI”: PIAZZA SAN FRANCESCO

, , 1 Commento

03- facciata chiesaContinua la nostra rubrica sull’urbanistica a Paderno Dugnano, dopo avervi parlato di Piazza Hiroshima e del Parco De Marchi. In questa nuova puntata parleremo di uno dei più recenti spazi pubblici di Paderno Dugnano. Per la precisione siamo in Via Serra, un’importante arteria tra Palazzolo e Incirano che fa da asse di distribuzione per entrare nella Superstrada Milano-Meda. È una via la cui realizzazione risale a non molto tempo fa (poco più di 10 anni) e se la guardiamo dall’alto, possiamo notare che da un lato vi sono solo residenze e dall’altro vi è la distesa verde del Parco del Grugnotorto. Da un po’ di mesi però, la parte destra della via ospita un nuovo edificio: il Monastero di clausura dedicato a Maria Madre della Chiesa gestito dalle monache appartenenti al Terzo Ordine Regolare di San Francesco.

Dove una volta c’era una stalla, la proprietà è stata donata alla Parrocchia, la quale ha richiesto all’Amministrazione nel 2006 la variante urbanistica necessaria per trasformare la destinazione del luogo a servizi religiosi. La realizzazione del monastero comportava però, alcune modifiche riguardo alla viabilità, perciò nel 2008 con il compimento della rotonda della neonata Via Europa, è stato deciso lì di realizzare l’accesso all’area dell’edificio sacro. Il monastero è stato strutturato con una chiara divisione tra gli spazi destinati alle monache francescane e quelli di libero accesso ai visitatori con l’aggiunta di una piccola chiesa; per quanto riguarda lo spazio esterno è previsto un parcheggio per le auto, la piantumazione dell’area di fronte all’edificio e la manutenzione del verde circostante. Ancora oggi i lavori alla struttura non sono del tutto completi, ma le monache hanno già cominciato a viverci e si celebrano anche alcune Messe.

CONTINUA DOPO IL SALTO

A partire da gennaio di quest’anno, l’Amministrazione ha deciso di includere l’area nello stradario del quartiere di Incirano, con il nome di ‘’Piazza San Francesco’’; l’Ufficio Viabilità e Mobilità avrebbe dovuto installare la segnaletica, ma ancora oggi non ci sono ancora tracce. A nostro parere, questa nuova piazza – che si apre anche sulla Via Sentirone – potrebbe essere una piccola risorsa per quella parte della frazione, prettamente residenziale, che non dispone di uno spazio pubblico. Oggi come oggi però, sembra che questo luogo sia abbandonato a sé stesso: il parcheggio sterrato è poco delimitato, ma soprattutto lo spazio che doveva essere adibito a verde pubblico è davvero poco curato. Non diciamo che questa piazza debba diventare il nuovo fulcro della vita del quartiere, ma non è nemmeno giusto che un’area pubblica sia ridotta in quello stato. Speriamo vivamente che i lavori vengano al più presto ultimati.

Infine, dato che l’area del Monastero si trova lungo la via Serra, ne approfittiamo per porre all’attenzione una problematica che Paderno 7 ha già segnalato più volte: la pista ciclabile. I dossi, le buche e le cunette causate dalle radici degli alberi rendono praticamente impossibile la circolazione; ormai più che una pista ciclabile, sembra una pista da motocross! Ci auguriamo anche qui, che per la sicurezza di chi pedala, il tutto venga sistemato come si deve.

 

Una Risposta

  1. avatar jo

    06/06/2012, 05:16 pm

    l’area deve essere terminata da chi costruisce. di solito le aree vengono cedute al comune con le opere già ultimate e non vedo il perchè in questo caso bisogna cambiare le regole.
    L’area è privata quindi che provveda la curia a sistemare il tutto, basta agevolazioni a chi non paga nemmeno l’IMU

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*