VASCHE DI LAMINAZIONE, A SETTEMBRE PARTONO I LAVORI A SENAGO

, , Lascia un commento

Rendering della vasca di laminazione di Senago (fonte AIPO)

Rendering della vasca di laminazione di Senago (fonte AIPO)

Con un ritardo di oltre un anno, è previsto per la prima metà di Settembre l’avvio dei lavori del primo lotto (circa 140.000mq) della vasca di laminazione di Senago. Considerata dal Comune di Milano e dalla Regione Lombardia come la soluzione più adatta per porre fine al pericolo delle esondazioni del fiume Seveso, l’opera è stata duramente contestata dall’Amministrazione locale, convinta del fatto che non riuscirà a mettere in sicurezza il capoluogo lombardo dagli strariapmenti. Le proteste che non hanno avuto riscontri da parte delle istituzioni e si è proceduti al finanziamento per circa 30 milioni di euro (20 dal Comune e 10 dalla Regione). La durata dei lavori sarà di circa un anno e mezzo.

Per quanto riguarda le vasche di laminazione sul territorio Paderno Dugnano e Varedo, non si capisce se sono saranno unificate e poste in un solo spazio, ovvero presso l’area ex-Snia al confine tra i due Comuni, o rimarranno distinte come prevedeva il progetto iniziale dell’AIPO. Quel che è certo riguarda le tempistiche, che sono in ritardo di otto mesi, anche se in questi giorni presso l’area dismessa sono in corso le analisi sui terreni.

 

Lascia un Commento

(*) Obbligatorio, il tuo indirizzo Email non viene mostrato

Immagine CAPTCHA
*